21/01/22

Torta ai datteri e caramello salato






Una torta buonissima, poco conosciuta da noi.  Di origine inglese, migrata insieme agli inglesi in un altro continente, l'Australia.  
Gli australiani l'hanno arricchita con i datteri freschi e ne hanno bilanciato la dolcezza con del caramello salato.  Favolosa, un equilibrio perfetto.
Io l'ho scoperta al Baccalunch di Firenze, grazie all'opera della Chef Francesca, che ha anche arricchito la ricetta con del pistacchio tritato.
Io ho cercato di riprodurre questa delizia e ve la propongo.


Ingredienti per la torta

Tortiera da 26 cm
Mixer
Frusta elettrica
200 g datteri freschi
200 g farina 00
180 g zucchero di canna
180 g burro
8 g lievito
2 uova
1/2 cucchiaino di bicarbonato


Ingredienti per la salsa al caramello salato

200 g zucchero di canna
100 g burro
130 ml panna
1/2 cucchiano di sale fino


Per guarnire, al servizio

Abbondante pistacchio, sbucciato


Preparazione, anche il giorno prima

Mettere i datteri in un pentolino con poca acqua e il bicarbonato e portare a bollore.   Mantenere il bollore per un minuto, poi spengere e lasciar raffreddare.   Scolare i datteri e farli asciugare su un canovaccio, finché non avranno perso tutta l'umidità.   Non ci vuole fretta.
Metà datteri vanno frullati finemente nel mixer e metà vanno tritati a coltello, pezzi sul mezzo cm.


Esecuzione

Con le fruste elettriche montare bene il burro con lo zucchero, poi aggiungere un uovo alla volta.
Quindi aggiungere tutti i datteri, sia quelli frullati che quelli tagliati a coltello, continuando a frustare.
Aggiungere il lievito e la farina poco alla volta.
Quando tutto e' ben amalgamato versare nella tortiera imburrata e infornare a 160 gradi se forno ventilato, o 180 gradi se forno statico, per 45-55 minuti.   Al solito, testare il grado di cottura con uno stecchino.   

Nel frattempo preparare il caramello salato, che deve essere abbondante.
In un pentolino fondere il burro con lo zucchero, mescolando continuamente, suggerisco con un cucchiaio di acciaio.  Quando fatto, aggiungere la panna poco alla volta, sempre mescolando.   Infine aggiungere il sale e far restringere un paio di minuti.  Lasciar raffreddare.
Ultima cosa, frullare il pistacchio, che servira' per decorare, e dare così anche un contributo di croccantezza.

La torta va servita fredda.   Su ogni fetta far colare abbondante caramello salato e, in ultimo, il pistacchio tritato.





 Preparatevi, perché tutti ne vorranno una seconda fetta.

.

1 commento:

  1. Sicuramente ottima. Grazie Corrado per la ricetta. Amo molto i datteri.Buona serata. Virginia.

    RispondiElimina