22/03/12

Due spaghetti per Emidio




















Ci risiamo, direte voi: i soliti titoli criptici.  In realta' e' semplicissimo, almeno per chi frequenta Gente del Fud, perche' Emidio e' il deus ex machina dell'iniziativa, e sempre a pieni giri.
(Ben lo sa chi collabora con lui: Piero, Rita, Valentina, Flavia, e altri).
Bene,  ho saputo che a Emidio la cannella piace quasi smodatamente, quindi queste due ricette sono facilmente intitolabili a lui.
Di primi con la cannella ce ne sono molti, salati e dolci, con aggiunte varie e strane.
In quasi tutte le ricette la cannella e' utilizzata come aromatizzatore di sfondo e non e' l'ingrediente principale.  Io invece volevo usarla come ingrediente principale per un goloso primo.
Senza troppi altri ingredienti, anche, perche' la cannella deve primeggiare.   Ho allora creato due piatti di spaghetti con pochissimi ingredienti, ma secondo me con ottimi risultati.
Come nota aggiungo che far bene le ricette semplici e' sempre molto difficile.  Per esempio quando si vuol provare l'abilita' cuciniera di qualcuno gli si chiede di preparare degli spaghetti al pomodoro.  Il poveretto gioisce internamente: "E che ci vuole?".
Il risultato e' sempre desolatamente inferiore a quello che un cuoco esperto ottiene senza sforzo.
Anche queste due ricette, che a leggerle sembrano facili, richiedono invece un po' di attenzione e di equilibrio. 
Il risultato sara' allora da gourmet, almeno nei giudizi di chi le ha assaggiate e giudicate.  
Uno di questi giudici e' la mia (il piu' delle volte) dolce Anna Maria, giudice inflessibile (forse anche un filino sadico?) delle mie preparazioni.
Insomma, sono soddisfatto.   Se Emidio le vorra' provare mi faccia sapere che impressioni ne ha tratto.


Spaghetto 1

Ingredienti per ogni persona
90-100 gr di spaghetti buoni (fare nomi e' superfluo)
1 lt di acqua
1 cucchiaio da cucina colmo di cannella in polvere
25 gr di burro
Buccia grattugiata di 1/4 di limone della Costiera
Sale grosso

Preparazione
Mettere a bollire l'acqua per cuocere la pasta. Solo quando bolle aggiungere senza timidezza del sale grosso e il cucchiaio di cannella in polvere. Mescolare vigorosamente per evitare che si formino dei grumi.  Quando il bollore e' ripreso buttare gli spaghetti.  Gia'adesso in cucina si sparge un profumo di spezie che inebria. Al posto degli spaghetti si possono usare anche vermicelli o fettucce, a gusto.
Mentre la pasta cuoce in una casseruola che possa contenere gli spaghetti mettere il burro, un piccolo pizzico di sale e la buccia grattugiata del limone.  Se e' un limone della Costiera fare attenzione, il suo profumo alla fine potrebbe prevalere su quello della cannella, semmai metterne un po' meno e riaggiungerlo a crudo nel piatto.
Quando il burro e' sciolto spengere il fuoco.
Al momento di scolare gli spaghetti riaccendere il fuoco sotto il burro, scolare gli spaghetti e passarli nel burro caldo, mescolando per un mezzo minuto. Non di piu'.   Guardate che bel colore la cannella ha dato agli spaghetti durante la cottura...
Impiattare velocemente, spruzzare (moderatamente, non smodatamente) con polvere di cannella e aggiungere piccole zeste di buccia di limone.





















Gia' nel piatto il profumo che sale e' inebriante.  All'assaggio gli spaghetti restituiscono la cannella assorbita in cottura, il burro ammorbidisce l'insieme e rende fluenti gli spaghetti.  Il profumo di limone aggiunge freschezza.
Tutta questione di equilibrio, dicevamo, ma risultato garantito. Buonissimo.



Spaghetto 2

Qui gli ingredienti sono gli stessi, varia il metodo di cottura.
Niente cannella nell'acqua, ma nella casseruola col burro, che deve essere aumentato come dose da 25 a 30-35 gr. 
Far sciogliere il burro e far bollire per una trentina di secondi, mescolando bene per omogeneizzare il tutto.
Quando la pasta e' cotta saltarla nel burro e cannella e impiattare, spruzzando sopra altra polvere di cannella  e le zeste di buccia di limone.






















All'assaggio questi spaghetti 2 hanno un sapore diverso, piu' soft, rispetto agli spaghetti 1.  Questo perche' la cannella e' stata in contatto con gli spaghetti solo durante il salto, e non per tutta la cottura, come per gli spaghetti 1.
E' una preparazione piu' delicata rispetto alla prima, ma ovviamente dipende dai gusti.


NOTA - La fetta di limone non e' li' per bellezza.   Non solo, almeno.    Finiti gli spaghetti succhiare la fettina serve a pulire la bocca, in preparazione delle portate successive.


Insomma: provate questi golosi spaghetti, farete un figurone.

.

25 commenti:

  1. sììììììì lo spaghetto alla cannella, fantastico, fantastico, fantastico!! i miei geni nordici stanno già saltellando dalla gioia :)))
    la prima volta che sono andata in scandinavia ci hanno fatto assaggiare le aringhe alla cannella (e con la panna...): mentre io andavo in estasi, i miei compagni inorridivano...
    questa pasta (versione 1) me la preparo domani a pranzo! purtroppo non ho i limoni giusti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la panna acida, giusto? Le adoro....
      Quando prepari questa pasta occhio agli equilibri, dipendono molto dalla qualita' degli ingredienti. E non lesinare il sale, mi raccomando. Fammi poi sapere :)
      CIAO :)

      Elimina
  2. Se non piacciono ad Emidio, ti giuro che mi mangio io il suo piatto. E poi faccio il bis con quelli al limone che nella mia fantasia malata hanno già cominciato a fermentare e sono lì che lavorano per essere preparati al più presto. Adesso vado a nanna e faccio sogni d'oro! Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se inventi qualche variante me lo fai sapere per favore?
      Ciao :)

      Elimina
  3. Adorando la cannella, io non posso evitare di assaggiarli entrambi , mi sacrificheró con sommo piacere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, quanti sacrifici bisogna sopportare :))

      Elimina
  4. mmmmmmhhhhh adoro la cannella, forse opterei per la seconda versione perchè quando la cannella è troppo invadente diventa quasi stucchevole però non so come si comporta con quel metodo di cottura e abbinata al limone e burro, al solito mi stuzzichi con questi tuoi piatti a doppia alternativa, bene però è stimolante passare di qua!!!
    grazie dell'idea
    cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cris!! Io ho provato una variante che e' piaciuta molto, ma che non avrebbe soddisfatto, credo, Emidio: tu nella pentola insieme al cucchiaio colmo di cannella aggiungi anche un cucchiaio raso di polvere di zenzero. Il risultato e' doppiamente speziato e con retrogusto piccante. Prova :)))))

      Elimina
  5. Innanzitutto sono onoratissimo. Poi sono un patito della cannella e ne ho una preziosissima scorta che utilizzo, potendo prendere anche i limoni giusti... ovviamente provo la versione "estrema", devo solo trovare una pasta di buona qualita' :-))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo che avrai provato fammi sapere se tu avresti apportato qualche variazione, sono sempre interessato ad imparare qualcosa.
      Per la tua ultima frase ti consiglierei di provare in Via dei Pastai 42, dove, sembra, fanno della buona pasta :))))))

      PS - Salutami Rita, Piero e il resto della "Emidio gang"

      Elimina
    2. L'unica variazione che proverei a metterci e' un tono di salato, tipo un pecorino, ma sicuramente ti faccio sapere.

      Elimina
    3. Sono d'accordo, tanto che nel post ho scritto "salare senza timidezza". Una prima prova con sale in quantita' normale dava effettivamente un risultato moscio, rimediato aumentando il sale. Fammi sapere, semmai.

      Elimina
    4. P.S. - Prova con la ricotta salata, una bella grattata sul piatto. Sono curioso...

      Elimina
  6. Bella questa cottura (spaghetto N°1) deve essere molto profumata e poi non ho scuse ho dei limoni che vengono dritti dritti dalla sicilia, li provo nella prima versione.
    Sempre idee geniali!!!
    Ciao Ily

    RispondiElimina
  7. :) sai che da noi si usano gli gnocchi alla cannella? non ho mai pensato alla prova spaghetto, ma la cosa mi affascina e incuriosisce.
    ciao corrado!
    (a domani :)))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella pure l'idea degli gnocchi. come si fanno di patate con cannella? poi conditi con burro e basta, perche' metterci, tipo il gorgonzola, aumenterebbe troppo il dolce?

      Elimina
  8. come usi tu le spezie! sono sempre affascinata! decisamente da provare :-D

    RispondiElimina
  9. Spaghetti alla cannella...cannella come ingrediente principale...una bella impresa.
    Consiglio gli gnocchi conditi con cannella, zucchero e burro: il primo classicamente speciale di mia madre. Non so le dosi, so solo che non sono mai riuscita ad imitare la bontà dei suoi gnocchi alla cannella

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che piatto....speziato....forte nel gusto ma tanto originale....complimenti!!!!Buona vita e buona cucina

    RispondiElimina
  11. Ciao, ti invito al miei due giveaway, nel primo in regalo ci sono due bottiglie di vino e 3 vasi di confettura di BACCO NON LO SA, da nn lasciarsi assolutamente sfuggire, xkè son troppo buoni!
    Scade il 28/03/2012 quindi manca davvero poco!
    http://lacreativitadianna.blogspot.com/2012/03/5-giveaway-vinci-i-deliziosi-prodotti.html
    E poi nel 2° giveaway potresti vincere i prodotti di ITALMAMI, che offre ben 3 premi a scelta, questo scade il 12/04/2012
    http://lacreativitadianna.blogspot.it/2012/03/6-giveaway-vinci-i-prodotti-di-italmami.html
    Ti aspettiamo Ciao e a presto^_^

    RispondiElimina
  12. Marcellagiorgio25 marzo 2012 20:59

    Corrado a me la cannella piace, ma il suo sapore lo lego molto al dolce e non al salato, per cui forse opterei per un assaggio leggero dello spaghetto numero 2

    RispondiElimina
  13. La cannella per me è un ingrediente magico ma sono sempre stata cauta nel suo utilizzo "salato". Dalla descrizione che fai di questi piatti, però, la tentazione di provare diventa irresistibile. Inizierò dal numero 2 e già ho l'acquolina in bocca. Ma che bella idea che hai avuto!

    RispondiElimina
  14. Corrado, che idee brillante !!! A me piace la cannella ma non ho mai provato con i tanto amati spaghetti....!!!!
    Devo assaggiare subito.

    RispondiElimina
  15. E questi sono superlativi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda: non perche' li ho fatti io, ma sono una prelibatezza.
      Almeno, se la cannella piace.....

      Elimina