02/03/13

Risotto con gli occhietti

















Guardando la foto, effettivamente, sembra di vedere tanti occhietti verdi.
Ma non sono altro che le cimette dei broccoli.  Oltre agli occhi verdi questo risotto ha un bel colore giallo, vero?   Ma non e' zafferano, sarebbe stato piu' sull'arancione.  E non e' nemmeno limone, anche se lo spicchio sullo sfondo lo suggerirebbe.
E' un risotto completamente nuovo, speziato e profumato, che ha avuto un gran successo, tanto che me lo hanno richiesto esplicitamente, piu' di una volta.
Come tutti i risotti puo' essere semplice e rilassante da cucinare, o complicato e antipatico da far venire buono.
E' tutta questione di pazienza e applicazione.
Ricordo che spiegavo come ottenere un buon risotto a un'amica/collega americana, una di quelle donne managers tutte carriera e pochissima famiglia (se ce l'hanno), una di quelle che con la scusa del poco tempo ingurgitano e fanno ingurgitare le cose piu' orrende e insalubri. 
E poi si stupiscono se ingrassano e se dopo i 40 sono candidate all'infarto.  
Se e' per questo anche le normali casalinghe americane, quelle cioe' che non hanno la scusa del lavoro che assorbe tempo e pensieri, che siano o meno "disperate", non vogliono perdere tempo a cucinare.
Dai, su: una civilta' basata sui surgelati non la chiamerei neppure una civilta'....   Vabbe', transeat.
Sapete cosa mi disse l'amica quando le spiegai che doveva spendere del tempo, non solo a preparare i pochi ingredienti, ma soprattutto a star ferma una ventina di minuti a curare il suo risotto?  Mi disse: "ma io ho altro da fare nella vita che stare a mescolare un risotto".
Quando le dissi che pero' alla fine avrebbe mangiato qualcosa di molto buono rispose, facendo del tragico umorismo: "Oh, dear, io non mangio, mi nutro".  
A distanza di tempo non ricordo come commentai, di sicuro avro' pensato "E allora schianta!!".
Veniamo a questo risotto, che ripaghera' la vostra attenzione con sapori e profumi nuovi e entusiasmanti.


Ingredienti per 2 persone
190 gr risotto, per me qualita' Roma
500 gr di broccoli, pesati con i gambi
1 lt. circa di brodo di verdura
1 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di curcuma in polvere
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
Una punta di cucchiaino di semi di cumino macinati
Buccia di limone
Un sospetto di peperoncino
olio e.v.o.

Preparazione
Cuocere i broccoli a vapore, usando le cime e poco piu'.  I gambi potranno servire in futuro per una purea di contorno e le foglie per un minestrone.   E' preferibile che le cime cuociano a vapore, perche' il sapore finale e' piu' intenso, mentre se cuocessero in acqua ve lo disperderebbero.
Preparare e tenere bollente abbondante brodo di verdura.
Tostare il riso in pochissimo olio.   L'alta temperatura dell'olio aiutera' a chiudere i pori dei chicchi in maniera piu' efficiente.   Niente cipolla, non volevo aggiungere il suo sapore agli altri.
Dopo tostato il riso iniziare ad aggiungere mezzi mestoli di brodo e a mescolare ogni mezzo minuto.  Fin qui un normale risottamento.  Ma a meta' cottura assieme al brodo aggiungere la curcuma e mescolare molto bene per distribuirla uniformemente.  Quindi aggiungere lo zenzero, il sospetto di peperoncino e i semi di cumino macinati sul momento.   Gia' adesso dalla casseruola si levera'  un profumo di spezie davvero inebriante.
Portare il risotto a quasi cottura, tenendolo bello fluido.    Con il risotto ancora ben al dente aggiungere le cime di broccolo e mescolare con energia. 
Avete notato che non abbiamo mai aggiunto sale?   Non dovrebbe essere necessario, date le spezie aggiunte.  Comunque assaggiare e, se del caso, regolare di sale.  Fuori dal fuoco mantecare con poco formaggio grana.
Grattare sulla casseruola la buccia di un limone piccolo, mescolare una volta e impiattare.

















Il colore e' bellissimo, un bel giallo carico e il verde di tutti quegli occhietti....
All'assaggio la prima cosa che si nota sono i sapori e i profumi delle spezie.  Subito dopo si sentono i broccoli, con la loro "broccolosità".   Su tutto, la freschezza degli agrumi.    Al posto del limone provate qualche volta a grattare poca buccia di arancia. 

Risotto nuovo e goloso, da servire quando volete fare bella figura con gli ospiti.

.

11 commenti:

  1. Io adoro i broccoli vediamo se riesco a reperire curcuma e cumino.
    Mi hai messo curiosità con tutte queste spezie chissà che profumo!
    Ti farò sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ILY :)
      Io compro la curcuma nei negozi di cibi "naturali", sul tipo di NaturaSI. I semi di cumino si trovano all'Esselunga e alla Coop, l'importante e' macinarli sul momento, cosi' il profumo e' pieno.
      Fammi sapere :)

      Elimina
    2. ILY: occhio che la curcuma macchia tantissimo!!!

      Elimina
  2. tu mi fai morire! un vero toscanaccio ;)))
    le tue ricette speziate e profumate prima o poi le provo tutte, lo sai!
    un abbraccio e buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)))
      Io saro' Sabato pomeriggio a TASTE, qui a Firenze, se tu fossi dell'idea di venire in terra di toscanacci ci potremmo incontrare :))

      Elimina
  3. Sono venuta subito a vedere di chi fossereo gli occhi in questione, e che sorpresa!
    Un risotto pieno di profumi che mi piacciono tanto...non sarà difficile replicarlo dalle mie parti ;-)

    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tieni il risotto un po' fluido, non mantecarlo col burro, puoi usare anche un formaggio diverso dal parmigiano.
      Soddisfazione garantita!!
      Fammi sapere, ti prego, se e' piaciuto.

      Elimina
  4. ma che buono questo risotto...adoro i broccoli e l'accostamento con il limone, la curcuma..wow, devo provarlo ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia, lieto che ti piaccia :)

      Elimina
  5. Ciao Corrado,sono un'appassionata di cucina indiana ed uso curcuma a volonta'!
    Mi piace tanto questo tuo ibrido italo-indiano!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) Anche cumino e limone partecipano al risultato :)
      CIAO

      Elimina