27/06/15

Il 27 Giugno di tanti, tanti anni fa

Questa e' la ripetizione di un post del 2009, ma il testo e' sempre valido, a parte il conteggio degli anni.   Leggendo capirete il perche'.


Era il 27 Giugno del 1973.  Quanto tempo e' passato, e come sembra appena ieri.
Quel giorno io e Anna Maria ci siamo sposati.
Era un giorno molto caldo, bardati da sposi eravamo tutti sudati.
Ci siamo sposati di Mercoledi, nel pomeriggio, com'era e com'e' ancora usanza in Toscana.   I toscani sono a volte piu' furbi di altri, e il matrimonio nel pomeriggio e' una di queste volte: niente pranzo, niente grida "viva gli sposi!", niente critiche al menu, etc.
Abbiamo anche scelto una chiesina sulle colline, volutamente piccola, con solo 3 file di panche.  Praticamente noi, i genitori, e pochissimi parenti scelti.  Chissenefrega delle chiacchere.
Entrambi detestiamo le folle, gli sbaciucchiamenti, la confusione.
Il matrimonio era per noi due.   Solo quello contava.
Anna Maria era bella da levare il fiato.  Io, beh, allora ero molto piu' magro di adesso, senza baffi e con un'aria ingenua da far tenerezza.    Ecco perche' non trovate la foto  :-)
Siamo andati assieme alla chiesetta su in collina, su un macchinone bianco con autista.
Prima stranezza della giornata, ci siamo trovati in forte anticipo sull'orario.  L'autista si e' dovuto fermare lungo la strada per far passare quei 15-20 minuti ! !  
Le auto che passavano rallentavano e tutti, incuriositi, sbirciavano: "E questi che ci fanno fermi qui, tutti bardati da sposi?".
Poi all'orario concordato siamo arrivati alla chiesa in collina, ma, altra stranezza, mancava il prete.   Sconcerto !
Era l'anniversario dell'ordinamento a sacerdote e lui era andato a pranzo a festeggiare con dei colleghi sacerdoti.
Arrivarono in quattro, dopo cinque minuti (pochi, ma a noi sono sembrati un'eternita'), tutti rossi di cibo e libagioni varie.
La cerimonia e' stata officiata da ben quattro sacerdoti.  Uno all'altare, uno all'organo e due che facevano da chierichetti. 
Ricordo che ho pensato: quasi quasi sono di piu' loro che non noi.
Avevano tutti e quattro lo sguardo pacioso, di chi ha fatto un buon pasto.  Quello all'organo stonava terribilmente (le libagioni!!) e dopo ogni stonatura si voltava a guardarci con gli occhi ridenti, come a dire: stiamo allegri e' un bel giorno per tutti.
Della cerimonia non c'e' molto da dire, salvo che le sedie degli sposi erano delle "Savonarola", quelle senza spalliera.  Indovinate chi, distratto com'e' (ancora adesso) e confuso com'era in quei momenti, ha provato ad appoggiarsi e per poco non e' caduto all'indietro?    Gia', indovinato.
Siamo poi usciti dalla chiesa nella luce del tramonto, bella e romantica.   Nelle foto all'uscita dalla chiesa avevamo entrambi il capo basso, ma niente di speciale, era che col sole dritto negli occhi dovevamo  stare attenti nello scendere gli scalini.
Le colline toscane sono meravigliose, lo sguardo spaziava per chilometri.
Siamo quindi tornati a casa, dove era stato allestito un buffet freddo per i colleghi di lavoro: ce la siamo cavata con un'oretta di pasticcini e chiacchere e poi siamo fuggiti, letteralmente.

Sono tornato in quella chiesa un paio di mesi fa.  Era chiusa e mi e' sembrata vecchia e un po' scalcinata, dopo tanti anni l'aspetto esterno certo non migliora.  O forse quel giorno vedevo tutto con occhi diversi.
In questi anni, pensavo, sono cambiate molte cose, alcune in meglio, altre in peggio.  Come sara' il futuro?

Sono risalito in macchina e sono sceso in citta'.   La vita va avanti.



P.S. - Se qualcuno di voi che leggete vuol raccontare le stranezze del suo giorno di matrimonio, e' il benvenuto.    Commentate pure

.

28 commenti:

  1. Io non voglio dire nulla...ma mi hai commossa.Sarà che un po', ho imparato a conoscerti, e in questo racconto, c'è tanto di Corrado.
    Come sarà il futuro?
    Sarà meraviglioso, Corrado...fidati.
    Un bacio alla sposina e uno al ragazzo distratto...
    Aurelia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Aurelia, mi fido :)))))))))))
      Qualche piccolo miglioramento ci tiene su
      CIAO :)))))))

      Elimina
  2. Tanti auguri! Mamma mia quanti anni insieme...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contiamo di tirare avanti ancora un bel po'....
      :))))))))))))))))))))))))))

      Elimina
  3. Auguri! E complimenti! Di questi tempi,un matrimonio così è un bell'esempio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come tutti i matrimoni, tra alti e bassi, spero che duri ancora molto :)))))))))))))))))))

      Elimina
  4. Tantissimi Auguri Corrado!!! Che bel racconto! Ppurtroppo io non ho da raccontare niente di simile...al massimo il momento di un lui che era li per chiedermi di sposarlo ed io sono fugita....:-/....Oggi lo sposerei ma non c'è più...
    Un bacione e ancora di cuore Auguri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Cristina :)))))))))))
      L'amore e' strano, vero? La vita ci riserva sempre sorprese :)))))))))))

      Elimina
    2. Già!!!! :-)

      Elimina
  5. Mi ricordo questo racconto del tuo matrimonio, bellissimo!! Tanti cari auguri a te e alla santa donna :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ps: Anch'io mi sono sposata di mercoledì!

      Elimina
    2. Ormai sei piu' toscana di noi :)))))))))))))
      CIAO :))))

      Elimina
  6. Uffa questa sabbia e questo sale che fa pizzicare gli occhi...;)
    Siete una bellissima coppia, un dolce e forte che non tramonta mai! 😍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mare fa brutti scherzi ;-)
      Bello il "dolce e forte", in carattere con la passione per la cucina :-)
      Grazie Cecilia :))))

      Elimina
  7. mi sono sposata di mercoledì pomeriggio , fra le colline a ridosso di Genova e quel giorno c'erano più preti sull'altare che invitati.
    Lo sposo ha avuto mal di testa per tutta la cerimonia e oltre :-)
    Ciononostante, il nostro è un matrimonio felice. Così felice che riesco a non invidiarvi. E a volervi ancora più bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu Mercoledi pomeriggio, anche tu abbondanza di preti.
      Io niente mal di testa, solo la sposa, per lo stress: ulteriore dimostrazione che gli uomini navigano nella vita da incoscienti :-) :-)

      Elimina
  8. sposata a giugno anche io. Caldo ma non troppo, cielo splendido e una macchina prenotata e pagata cara che non arrivava. Faccio le foto e il fotografo dice trionfante: ho finito. E non potevo andare: la macchina non c'era. Mancava poco e finalmente ne arriva una..che non era lei perché quella prenotata si era rotta. Unico caso in cui la sposa arriva in ritardo non per colpa sua. e la macchina neanche la ricordo bene..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il tuo matrimonio ha avuto aspetti particolari :-)
      Ma ce ne sara' stato uno che e' filato liscio liscio? :-)

      Elimina
  9. Il prete si era scordato del matrimonio. Sono rimasta in macchina per un'ora con mio fratello che continuava a dirmi: "scappiamo? ?? Chi te lo fa fare?" Arrivato il prete sono arrivata anch'io. Pochissimi invitati. Io in pantaloni e cappello. Felice e bella. Mio padre e mia madre insieme: per un giorno rivederli insieme belli come solo loro potevano esserlo. Sono entrata in chiesa con il mio secondo figlio in braccio. Al momento del sacramento mancava l'olio e un amico è dovuto andare nella parrocchia vicina a prenderlo in prestito. Mio marito era emozionato e felice. Bello come il sole. Tronfio. Questo sei tu Corrado e questo ti rende speciale. Auguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un prete che si scorda di un matrimonio e' davvero da raccontare :-)
      Grazie :-)

      Elimina
  10. Sarà che son giorni che, di riffa o di raffa, sento parlar di matrimonio, sarà che ogni matrimonio è così unico e così spieciale, quando parla di amore vero, quello schietto e fatto di piccole grandi cose, che ormai ho la lacrima facile.
    Buon anniversario, Corrado.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulietta :-) Si, tutti i matrimoni sono unici :-)

      Elimina
  11. Un post commovente, pieno di amore, tenerezza e nostalgia. Sono certa che foste bellissimi tutti e due, e dovresti mettere la foto!!!!
    Tanti, tanti, tantissimi auguri di felicità eterna a te e Anna Maria, caro Corrado!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria Pia :-) Si, a volte guardo le foto del matrimonio e non so se ho nostalgia della giovinezza e di quei tempi, o invece orrore per come eravamo in foto :-) :-) :-) :-)

      Elimina
  12. Noi invece di giovedì pomeriggio, subito dopo ferragosto, in Salento. Sono arrivata in chiesa puntuale sotto un sole cocente e nessuno se lo aspettava. Mi hanno fermato all'ingresso perchè non c'era nemmeno il violinista che doveva suonare. E tutto il resto è stato bellissimo, proprio come per voi, come per tutti quelli che ci credono davvero. Un abbraccio a te e a tua moglie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche da te mancava qualcuno.....
      E ancor oggi ci crediamo tutti :-)
      CIAO :-) :-)

      Elimina
  13. Noi siamo ancora zitelli :-)) nonostante 12 anni insieme e 2 figli. Non ti nascondo che mi piacerebbe la cerimonia, proprio una intima come la vostra. Auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca :-) L'importante e' continuare a volersi bene, non serve altro :-)

      Elimina