07/01/10

Troccoli freschi con peperoncini dolci e origano






















Era gia' mezzogiorno e un quarto e nessuno aveva messo mano alla cucina. Anna Maria, per togliere ogni dubbio, dalla stanza accanto ha detto "ciccio, cosa fai, oggi?".
Stabiliti cosi' i turni di cucina, mi sono mosso verso il frigo per vedere cosa inventare.
Inventare, attenzione, non replicare. Senno' che gusto c'e'?
C'erano dei troccoli freschi. Scialatielli, troccoli e pici sono le paste fresche che preferisco. Anche i bigoi, ma trovarli freschi, qui, e' impossibile.
OK, ingrediente 1 a posto!
Il frigo era fornito abbastanza, ma un altro suggerimento arrivato dalla stanza accanto mi ha -diciamo cosi'- convinto a usare solo verdure.
Attimo di perplessita'.... Poi ho deciso per dei peperoncini verdi, quelli dolci e NON piccanti, lunghi una decina di cm.
Ecco che vado....

Ingredienti per 2 persone
250 gr di troccoli freschi, o altra pasta fresca senza uovo
250 gr di peperoncini verdi dolci
1 cipollona rossa dolce, oppure 2 medie
1 bicchiere di brodo vegetale
10 cucchiai di olio evo
Origano secco macinato

Preparazione
Lavare e asciugare i peperoncini, aprirli in due e togliere i semi interni e le costole bianche piu' marcate. Tagliarli per il lungo, ottenendo delle strisce larghe un mezzo cm e lunghe piu' che si puo'. Tagliare la cipolla a fette, tenendole spesse quasi un cm.
In una padella grande abbastanza da contenere poi i troccoli mettere l'olio e le cipolle. Far andare a fuoco medio finche' le cipolle diventano quasi trasparenti (guai a chi le fa colorire!), aggiungere mezzo bicchiere di brodo vegetale e far ritirare della meta'. Non salare.
Aggiungere le strisce di peperoncino dolce e far andare, mescolando spesso, per una decina di minuti. Se si asciuga troppo o rischia di bruciare aggiungere l'altro mezzo bicchiere di brodo vegetale.
Nel frattempo mettere nell'acqua bollente i troccoli e farli cuocere per 3 minuti, non di piu'. Scolarli e farne continuare la cottura in padella assieme al peperoncino dolce. Saltare e mescolare per bene. Assaggiare un troccolo e aggiungere il sale che ci vuole. Togliere dal fuoco ancora al dente.
Fuori dal fuoco aggiungere una bella quantita' di origano. Mescolare e impiattare. Grana padano a parte, a gusto di ognuno.
Tempo totale: intorno ai 15 minuti.

All'assaggio il dolce della cipolla e il deciso peperoncino verde si sposano piacevolmente all'aroma dell'origano. Piatto vegetariano e di pura dieta mediterranea, ma del tipo piu' gustoso!























Provate :-)

.

15 commenti:

  1. Caro Corrado, è che tua moglie sa che ti diverti tanto in cucina e, giustamente, ti lascia spazio! vedi cosa è venuto fuori? Leggeri e invitanti...gnam gnam

    RispondiElimina
  2. ciao Corrado il tuo piatto è semplice e allo stesso tempo gustoso... ottimi gli abbinamenti.. mi sono segnata la ricetta a proverò anch'io..

    RispondiElimina
  3. Buona Corrado...sono i primi che preferisco

    RispondiElimina
  4. @Tutti: e' davvero una preparazione leggera, si digerisce benissimo.

    @Alex: Avevi visto il mio risottino fegato fresco e agrumi? E dopo questa preparazione qua lo sai che sto meditando fegato e peperoncini dolci verdi? Prima o poi ci provo....

    RispondiElimina
  5. Allora, che ha detto Anna Maria?..
    Guarda che mia figlia si chiama così, eh!.. Solo che il nome è una parola sola. ;-)
    Béh, la mia non gradirebbe solo verdure, ma le cipolle si!

    RispondiElimina
  6. Qui ho trovato i peperoncini dolci una volta sola, che buoni che sono.Un piatto semplice proprio come piace a me.
    Buon anno!
    Alex

    RispondiElimina
  7. booni! e semplici....ottimo primo piatto! ieri sera ho fatto il risotto al salmone seguendo quasi le tue indicazioni( avevo semi di finoscchio e non finocchio, ho usato quelli!) bono pure quello!:D

    RispondiElimina
  8. ma che fame, ma che fame, ma che fame......

    RispondiElimina
  9. Marcellagiorgio8 gennaio 2010 17:47

    Mia!!!!
    Presa!!
    Grazie, in questi periodi post festivi benvenute tutte queste ricettine semplici, leggere e golose!

    RispondiElimina
  10. Buoni dovevano essere, Corrado! Proprio bravo, ricetta semplice, ma di gran gusto, complimenti!

    RispondiElimina
  11. Adoro la pasta con questi peperoni, solo che da noi li trovo solo in estate.
    Sono certo che AnnaMaria ha gradito l'improvvisata.

    RispondiElimina
  12. penso che sia stata una pasta graditissima e davvero molto buona!!la cipolla l'adoro e spesso la uso come ingrediente fondamentale,i peperoni mi piacciono ma devono essere quelli dell'ortolano piccoli e poco carnosi,i peperoncini dolci li ho magiati poche volte e una di qst mi ricordo è stata memorabile perchè erano in salamoia fatti da una signora conosciuta in uno dei miei campeggi...buonissimi!!!bacio

    RispondiElimina
  13. wow che piattino delizioso!!!
    Approfitto per farti gli auguri di buon anno anche se il ritardo...
    ciao

    RispondiElimina
  14. Buongiorno Corrado, questa pasta è di una semplicità estrema ma gustosa da capogiro!!!!!!!!!!
    Complimenti.......... mi ragguagli su quanto è stato deciso domenica da Cecilia per la futura cena!!!!
    Grazie buone settimana!

    RispondiElimina
  15. @Stefi: in pratica ci dobbiamo rivedere, probabilmente a casa di Letizia, dopo aver sentito anche il padrone del ristorante per alcuni dettagli. Ai primi sono stato assegnato io, per il resto c'e' nebbia....

    RispondiElimina