09/05/11

Lasagnette monoporzione quasi caraibiche



















Perche' quasi caraibiche? Semplice, ho voluto utilizzare una spezia che una nostra amica ci ha portato da un suo viaggio da quelle parti. La spezia si chiama "Pimienta Gorda" e ha un odore che e' un misto tra quelle bacche rosse che chiamiamo Pepe Rosa (e che pepe non e'), Noce moscata, Chiodi di garofano, Rosa, e altre, che non saprei identificare.
Sul momento, vedendo "gorda" ho pensato che volesse dire "grassa", dallo spagnolo. Ed effettivamente si presenta in forma di pallette un po' cicciotte, di quasi un cm.
Qua sotto una foto, dimensioni reali.



La Pimienta Gorda e' il seme di una pianta della stessa famiglia del Mirto.  Anche nota come Pimienta de Jamaica o, in lingua inglese "Myrtle Pepper" o anche "Allspices".  Quest'ultimo nome gli e' stato dato proprio perche' ha un sapore che racchiude in se' quelli di tantissime altre spezie.
Cristoforo Colombo porto' questa spezia in Spagna dai Caraibi pensando che fosse pepe. Come si vede dalla foto le bacche della Pimienta Gorda assomigliano a grosse bacche di pepe. Da questo equivoco e' derivato il nome Pimiento ("pepe" in spagnolo).

Curioso come sono, ho voluto assaggiare un chicco, preparandomi ad avere la bocca devastata dal "pimiento". Invece, sorpresa, e' una spezia piacevolissima, che profuma la bocca e lascia appena un sentore di piccante.
Se non fosse per il leggero piccante sarebbe da usare per profumare l'alito, almeno e' qualcosa di naturale.
Questa spezia e' usata anche al di fuori dei Caraibi, per esempio col nome Allspices e' usata in Inghilterra in alcuni Pancakes, negli Stati Uniti e' l'ingrediente principale del profumatissimo "Cincinnati Chili". E' usata per insaporire e profumare le pietanze anche in Medio Oriente (Palestina).
Non so se in Italia questa spezia sia conosciuta e usata, per me e' stata una vera novita'.
Mi dicono che la Pimienta Gorda si puo' sostituire con un misto di noce moscata, pepe bianco, chiodi di garofano, zenzero, cannella. Non saprei, ma non credo proprio che sia la stessa cosa. Cosi' a occhio non ci si avvicina nemmeno.
Insomma ci dovevo fare qualcosa. Gia' che Caraibi e Jamaica fanno venire in mente aragoste alla brace, o pesci cotti nelle foglie in buche del terreno, di fronte a un oceano sul quale sta tramontando il sole.
Ma non ci allarghiamo troppo, pensiamo a cosa farne nelle nostre italiche cucine.
In mancanza di aragoste ho usato gamberetti e al posto delle foglie di piante tropicali ho usato delle prosaiche lasagne. Niente buche nel terreno, ma un normale forno.  E come verdura niente di esotico, ma dei buoni pisellini freschi. Per il tramonto sull'oceano mi sa che non ci sono sostituti.....
Ecco perche' ho chiamato queste lasagnette quasi caraibiche. Molto quasi.....
Ho montato il tutto in ciotole monoporzione e il risultato, sapori e profumi, e'stato splendido.

Ingredienti per 2 persone
200 gr di gamberetti surgelati
200 gr di piselli, piu' piccoli possibile
5-6 steli di cipolline
6 bacche di Pimienta Gorda
Olio evo
Due dita di vino bianco buono
6 fogli di lasagna

Preparazione
Far scongelare i gamberetti. Scaldare il forno a 190-200 gradi. Bollire le lasagne. Io ho un mio sistema per la cottura delle lasagne: non le scolo. Accanto alla pentola dove bollono le lasagne metto una pentola piena di acqua fredda. Via via che le lasagne sono pronte le prendo con una pinza, come vengono vengono, e le sposto nell'acqua fredda. Li' si raffreddano e si distendono. Nel frattempo metto altre lasagne a bollire. Dopo un mezzo minuto prendo con le mani un foglio alla volta dall'acqua fredda e lo appoggio su un canovaccio. Anche prendendo la lasagna con le mani questa non si rompe perche' l'acqua fredda l'ha consolidata. E io non mi brucio le mani!!!
Vabbe' ognuno ha i suoi trucchi....
Prendere le cipolline (nome fiorentino dei cipollotti che ancora non hanno sviluppato il bulbo e sono ancora pressoche' cilindrici) e tagliarle a fettine sottili, la sola parte bianca. Mettere le fettine in padella con 3 cucchiai di olio evo e la Pimienta Gorda, meta' schiacciata col coltello (quindi NON macinata) e meta' intera. Far andare a fuoco medio finche' la cipollina non inizia a colorire. A quel punto aggiungere i gamberetti, che dopo un po' cominceranno a buttare fuori la loro acqua. Far ritirare per meta' e aggiungere i piselli. Continuare la cottura ancora un minuto, assaggiare e regolare di sale, poi versare due dita di vino bianco e far ritirare.
Il risultato non dovra' essere secco, diciamo che si dovra' vedere un fondo umido. Togliere i pezzi piu' grossi della pimienta gorda.
Prendere due ciotoline monoporzione, mettere sul fondo un foglio di lasagna facendogli seguire la forma delle ciotoline. Versare un paio di cucchiai dell'insieme gamberetti-piselli. Altro foglio di lasagna altre cucchiaiate, etc. etc. Sul terzo foglio mettere cio' che rimane dell'insieme gamberetti-piselli.
Infornare per 10 minuti, o fino a quando il bordo dei fogli di lasagna inizia a colorire. Servire subito, avvisando che la ciotolina e' rovente.




















All'assaggio l'insieme dolcino di gamberetti e piselli e' contrastato  da quello delle cipolline. Il profumo dato della Pimienta Gorda e' indescrivibile, una vera novita'. Siccome gamberetti e piselli sono stati messi umidi la parte di lasagne che ne e' stata a contatto e' rimasta morbidissima. Le parti esterne dei fogli invece si sono invece biscottate e, croccantissime, formano un bel contrasto di consistenze.
Ma e' tutto l'insieme di sapori e odori che lascia la maggiore impressione. E' qualcosa di saporito, delicato e leggermente piccante a un tempo, davvero esotico.
Da provare.




Aggiornamento :
PIMIENTA GORDA: mi dicono che in Italia e' chiamata anche semplicemente PIMENTO (ma verificate che sia proprio quello), oppure PIMENTO DELLA GIAMAICA (o PEPE della Giamaica) o infine PEPE GAROFANATO.
Giocando con Google si trova chi lo vende per corrispondenza o in negozio. Servono delle drogherie ben fornite.
Forse si trova anche nelle erboristerie.
MI RACCOMANDO: in grani, non macinato, perche' macinato perde tutto il profumo..

16 commenti:

  1. molto interessante e a quanti dici questa spezia incarna i profumi che adoro, noce moscata, pepe bianco...adesso come posso fare a reperirla....argh....!!!!un bacione

    RispondiElimina
  2. In fatto di pasta sei imbattibile!!
    .......si ma dove si trova questa spezia??

    RispondiElimina
  3. ecco, adesso diventerò matta a cercare questa spezia, ma sicuramente nella grande milano da qualche parte la scoverò!!! grazie per le informazioni interessanti, sei una miniera...

    RispondiElimina
  4. PIMIENTA GORDA: mi dicono che in Italia e' chiamata anche semplicemente PIMENTO (ma verificate che sia proprio quello), oppure PIMENTO DELLA GIAMAICA (o PEPE della Giamaica) o infine PEPE GAROFANATO.
    Giocando con Google si trova chi lo vende per corrispondenza o in negozio. Servono delle drogherie ben fornite.
    Forse si trova anche nelle erboristerie.
    MI RACCOMANDO: in grani, non macinato, perche' macinato perde tutto il profumo.

    RispondiElimina
  5. Corrado, a me piace moltissimo il pimento ( o anche allspice)! In Russia lo aggiungono sempre nella salamoia delle tue amate aringhe!
    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  6. Ciao Corrado, le spezie mi mandano sempre in confusione. Per la stessa spezia esistono moltissimi nomi .. e questo rende tutto più difficile. Comunque ... anche io sapevo che il pepe della giamaica viene chiamato garofanato, proprio per il suo profumo che ricorda quello dei chiodi di garofano. Che fosse però anche l'allspices davvero lo ignoravo, ed ora mi si apre un mondo !! Anche perchè io in casa ho un pepe similare che viene chiamato del Messico, che ha le stesse caratteristiche. Ed io l'ho sempre usato per profumare il cioccolato, o la frutta cotta (di solito comunque piatti dolci). Come ti dicevo, ora mi si pare un mondo per il salato !! .. quante cose si hanno in casa senza saperlo ... Manu

    RispondiElimina
  7. interessante la pimienta gorda!
    bello anche il trucco delle lasagne te lo copio subito :)
    risultato ottimo e goloso!

    RispondiElimina
  8. Un piatto che ha dei colori veramente invitanti ;-)
    Per quanto riguarda la spezia io in casa l'ho con il nome di pepe garofanato e lo compro (come tutte le mie spezie) dal Bizzarri in centro

    RispondiElimina
  9. ...Si intende che l'indicazione sopra vale per Firenze e zone limitrofe ;-)

    RispondiElimina
  10. Interessante veramente e coraggio nel fare l'assaggio della bacca. Quando ci prepari il "Cincinnati Chili"? :)

    RispondiElimina
  11. Leggo ora il commento di Giulia. Se è Allspice io l'ho trovato nei negozi di Piazza Vittorio a Roma oltre che da Castroni.

    RispondiElimina
  12. Marcellagiorgio10 maggio 2011 22:39

    Le spezie sono un valore aggiunto di molti piatti e questo pepe è molto intrigante.
    Come al solito Corrado sei di una precisione enciclopedica.
    Bravo!!

    RispondiElimina
  13. carineeeeeeeeeeeeeeeeeee! bravo corra!!!!

    RispondiElimina
  14. Bel post!Confermo che qui in Inghilterra l'allspice e' a volte usato nella pasticceria,con ottimi risultati!
    Un bacione.

    RispondiElimina
  15. Grazie di avermi fatto conoscere la pimienta gorda!! ora penso a come usarla... per il salato come dici tu!! :)

    RispondiElimina
  16. ce l'ho ce l'ho!! io lo chiamo pepe garofanato! e ne ho preso un po da un negozio su ebay..lo stesso su cui prendo la vaniglia!

    RispondiElimina