06/04/10

Crema di friggitelli e pinoli





















Gia' da qualche giorno in frigo c'erano 8 etti di friggitelli. Adesso e' un periodo nel quale l'ispirazione mi scarseggia. Sara' la pigrizia che l'inizio di primavera porta con se', forse, ma non riesco a inventare niente. In genere cucinare mi diverte, ma il massimo del mio divertimento e' creare qualcosa di nuovo. Ci penso bene prima, simulando mentalmente lo svolgimento e gli ingredienti: "Ci metto questo? O quest'altro, che dovrebbe starci meglio? Fiamma bassa o piu' alta? Forno? O no?". Sono capace di cominciare a pensare a una nuova ricetta con giorni di anticipo, e un po' per giorno la novita' prende forma. Poi si passa alla realizzazione pratica, che puo' risultare in un successo o in un mezzo fallimento. In quel caso il pensiero dominante e' "Si, ma la prossima volta....".
Insomma ognuno si diverte come puo' e io mi diverto a creare mentalmente e quindi a cucinare.
Ma da qualche giorno sono senza idee, il solo pensare a qualcosa di nuovo mi annoia. Sara' un sintomo che e' arrivato il momento di piantarla li' con cucina e blog?
Poi mi sono trovato davanti a quasi un Kg di friggitelli da smaltire. Belli verdi, maturi e scrocchianti. D'impulso, senza pensarci su, ho cominciato a pulirli.
Poi ho preso altri ingredienti e.... Ecco una nuova ricetta!
E anche molto molto golosa, ci abbiamo fatto cena....

Ingredienti per 4 persone
800 gr di friarelli
400 gr di cipolle rosse
1,5 litri di brodo di carne
Mezzo peperoncino rosso secco
Un cucchiaio di zucchero
Sale, Olio evo
Un pugno di pinoli sgusciati.

Preparazione
Pulire i friarelli, togliendo l'interno. Tagliarli a pezzi piccolissimi, circa 1 cm. Tritare la cipolla. Scaldare il brodo fino al punto di bollitura, poi spengere. In una capiente casseruola versare 8-10 cucchiai di olio evo, metterci mezzo peperoncino rosso secco (senza semi) e la cipolla tritata.
Far soffriggere a fuoco vivo. Quando i pezzi piu' piccoli della cipolla cominciano a colorire versare il trito di friggitelli. Far cuocere almeno un quarto d'ora, meglio se di piu', mescolando molto spesso per evitare che i friggitelli si bruciacchino.
A quel punto aggiungere meta' brodo, un cucchiaio da cucina raso di zucchero e far cuocere per circa un'ora. Ogni tanto dare una mescolata e quando si vedesse che il brodo e' consumato aggiungerne ancora. Il risultato finale dovra' comunque essere abbastanza asciutto. Verso la fine aggiungere una presa di sale e assaggiare.
Lasciar raffreddare. Quando freddi travasarli in un bicchiere da minipimer o in buon frullatore e frullare a oltranza. Assaggiare e regolare di sale. Se del caso aggiungere un po' di brodo, ma la crema deve risultare molto densa e per niente acquosa. Questo puo' anche essere preparato il giorno prima.
Tostare delle fette di pane, o nel tostapane, o sulla griglia, o in forno, fate voi. Presentare in tavola i crostoni ben tostati, una salsiera con la crema di friggitelli e una coppa con i pinoli.
Ogni commensale dovra' versare la crema sul suo crostone e cospargerla di pinoli. Da mangiare rigorosamente con le mani. Un antipasto buonissimo, anche se forse ci si potrebbe pure condire una spaghettata.






















All'assaggio il sapore dei crostoni ben tostati e il dolceamaro dei friggitelli si completano, c'e' una punta di piccantino e i pinoli aggiungono un tocco di delicatezza. Francamente parlando, nemmeno io credevo che sarebbe venuta fuori una ricetta cosi' buona, e' stata una soprpresa piacevole. Fresca, vegetariana e quasi a zero grassi.
Dovevamo cucinare delle bistecchine sulla griglia, ma le abbiamo rimesse in frigo per domani, perche' con questi crostoni abbiamo fatto cena.
Provate anche voi, sentirete come sono golosi!!

A presto :-)

.

4 commenti:

  1. squisito da leccarsi il piatto...
    si può??

    che carino il tuo blog...
    ti lascio il mio nuovo indirizzo
    http://unpodibricioleincucina.blogspot.com/
    se ti và passa a trovarmi.. ^_^
    mercy

    RispondiElimina
  2. mmmmmmh che ricettina stuzzicante quasi quasi ci provo!!Grazie Corrado per gli spunti che ci dai!!

    RispondiElimina
  3. hey Corrado ricetta originale e adatta a tutti...bravo tu sei e chissà contenta la consorte!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Corrado! Non farti venire certe idee di mollare! ci possono essere periodi in cui non si è in vena, il blog non è mica un lavoro. Ma questa ottima ricetta ci dice che sei sempre al massimo! anch'io me la papperei per cena!...è quasi ora...
    Francesca

    RispondiElimina