08/04/10

Primo anno....
























Questo blog compie 1 anno: il mio primo compleblog!
Dovete sapere che raggiunti i miei anni "anta" ho provato a cucinare qualcosa e, piano piano, mi sono appassionato, tanto che la cucina e' diventata un hobby. Anzi, il mio hobby. Lungo la strada quante ciofeghe! E quante piccole soddisfazioni....
Ero, e sono tuttora, un maledetto dilettante. Per via di questo dilettantismo passo, senza sapere perche', dall'invenzione di genio (modesto, eh?) alla ciofega assoluta.
Da qualche anno, poi, mi e' venuta la fissa di creare nuove ricette.
Ora, tutti sanno che creare qualcosa di nuovo in cucina e' quasi impossibile: dopo millenni che il genere umano cucina le combinazioni dovrebbero essere ormai tutte esaurite, vero? Pero', pero'.... qualcosa si riesce ancora a inventare.
Un'altra mia fissa e' la diffidenza verso ingredienti strani o esotici: mesi fa avevo proposto ai miei lettori un mini concorso e nel regolamento specificavo: "...quindi niente strampalatezze, please, e niente ingredienti quasi impossibili da trovare, come ad esempio sovraccosce di coccodrillo, testicoli di toporagno, fave antartiche, o pomodorini venusiani".
In questo anno ho conosciuto tante nuove persone. Con alcune, residenti a Firenze e dintorni, ci siamo anche conosciuti di persona e abbiamo organizzato "fettuntate" in campagna, visite a mostre enogastronomiche, merende a casa dell'uno o dell'altro, e un (incosciente) cucinamento, dove abbiamo affittato un ristorante e in 10 cuochi abbiamo cucinato e servito 9 portate a 37 invitati.
Cosa significa avere un blog? Significa scervellarsi per trovare qualcosa da pubblicare ogni pochi giorni, significa cucinare, provando e riprovando fino ad un risultato accettabile, significa accomodare il cucinato in modo da renderlo interessante, significa fotografare e bestemmiare sull'aspetto poco invitante delle foto, significa provare e riprovare. Facendo la somma: significa spendere del tempo, tanto.
E che dire del tempo speso a guardare in rete cosa hanno pubblicato gli altri foodbloggers e a commentare le loro opere? E dell'invidia di fronte a una preparazione altrui ben riuscita?
C'e' chi ha detto che un blog e' un'auto esaltazione sciocca, un luogo dove la parola piu' usata e' "io". Questo non e' vero nei blog di cucina, dove a parlare non e' tanto l'autore. quanto la sua preparazione, pubblicata e data in pasto al giudizio degli altri. Devo anche dire che le critiche e i suggerimenti non mi dispiacciono, anzi. Mi danno invece fastidio i commenti del tipo "ma che bella ricettiiiiina!!!".
E che dire invece di come farli, i commenti? Spesso mi e' venuto naturale commentare dicendo: che ne penseresti di fare invece cosi', oppure: che ne diresti di cambiare questo ingrediente con quest'altro?. Commentare cosi' e' un esercizio pericoloso, spesso nelle risposte dell'altra parte si avverte un gelo che nemmeno l'inverno artico...
Solo in tre casi ho trovato dall'altra parte una accettazione non permalosa. In questi casi abbiamo invece iniziato una discussione costruttiva sui possibili risultati. Ma non vi diro' mai, neanche sotto tortura, chi sono i permalosi e con chi invece si puo' discutere....
E che dire, infine, del coniuge del foodblogger? Aspetta paziente (ma a volte non troppo) che finisca il servizio fotografico, prima di poter mangiare. Freddo, il piu' delle volte. Borbotta e sbuffa sulle nostre manie. Sopporta pazientemente che in un incontro di foodbloggers noi si continui a discutere per mezz'ora se in quella certa ricetta la chiara d'uovo va montata a parte o insieme al tuorlo, oppure sulla temperatura del forno e sul minutaggio, oppure su come conservare al meglio certi ingredienti. Ah, cara coniuge! Non sai quanto ti amo per questa sopportazione. Anche se borbotti un po'...

Bene, non diventiamo troppo sentimentali... Per questo compleblog, l'avrete visto all'inizio, ho preparato un piattino semplice semplice, fatto con pappardellone fresche accomodate di taglio, trancetti di speck e crema di friggitelli (quest'ultima spiegata nel post prima di questo). E in mezzo una candela (senno' che compleanno e'?).






















Anche in questo caso dopo il servizio fotografico l'insieme era ormai freddo, e se c'e' qualcosa da odiare e' la pasta fresca diventata scotta e fredda. Mi sono fatto perdonare cuocendo altra pasta fresca tagliata a maltagliati (scusate il bisticcio), ripassata con sugo di pomodoro all'aglione e tanto parmigiano. Per questa qui niente foto, l'abbiamo mangiata caldissima....


Vi lascio con il collage di praticamente tutte le ricette pubblicate in quest'anno, purtroppo cliccandoci sopra non si ingrandisce, ma almeno e' per voi una scusa per andare a rileggere le ricette piu' vecchie, quelle che non avete ancora visto!!!








































Ciao, a presto :-)

.

28 commenti:

  1. A U G U R I I I I I I che bello quanti compleanni in questi giorni!
    Sono molto contenta per te e complimenti sia al bellissimo blog sia ad Annamaria che aspetta si ma dopo guarda che si mangia!!
    Un Abbraccio Ily

    RispondiElimina
  2. auguri!!!!!!!
    che altro dire, sono di poche parole, ma vere!:D

    RispondiElimina
  3. auguri!!!
    io pretendo le tue critiche invece... che per me le mie sono sempre ciofeche!

    RispondiElimina
  4. Auguri! quanto lavoro! si vede meglio guardando la foto! per ognuna cucinare, fotografare, sistemare, scrivere...continua così...con i tuoi commenti costruttivi ma anche incoraggianti! un saluto anche ad Anna Maria (mio marito mi sopporta solo perché è goloso di dolci...)
    Francesca

    RispondiElimina
  5. Corrado, solo tu potevi mettere la candelina nelle pappardelle! Ti auguro altri mille di questi anni!

    RispondiElimina
  6. Buon Anno al tuo bolg. Solo lavorando con passione e provando si migliora, io lo sto provando sulla mia pelle, e dando una veloce occhiata ai tuoi piatti ne hai fatta di strada...sicuramente i tuoi piatti non sarnno più ciofeghe!

    RispondiElimina
  7. Auguri e complimenti!!! Sei bravo lo saiiii!!!
    Poi le tue note introduttive sono il valore aggiunto al tuo blog.
    Un abbraccio affettuoso ed un saluto come sempre ad Anna Maria
    a presto Monica

    RispondiElimina
  8. Tanti auguri!
    E' questa l'occasione per farti i complimenti, se mai non la'vessi fatto! Non sono tantissimi i maschietti che hanno un foodblog, tu sei bravo, originale e pure simpatico! Il blog deve essere un hobby, come dici giustamente tu, che richiede tempo e spesso anche pazienza e non si deve mai prendere "troppo sul serio " (credo che forse il gelo sia dovuto a questo).
    Singolare la candela nel piatto!!!

    RispondiElimina
  9. Auguri al nostro bravo inventore (come Leonardo, Newton, Edison e via andare)!!! Se non si sperimenta (spesso sulla propria pelle) che gusto c'é??

    RispondiElimina
  10. Corrado auguri per questo anno, ma per molti altri che verranno! Mi hai fatto molto sorridere con questo post perché mi sono ritrovata in moltissime di quelle cose che hai scritto ;)

    RispondiElimina
  11. Auguri Corrado. Hai ragione, noi food-blogger siamo personcine un pò particolari. Come per ogni passione, chi ci guarda da fuori può pensare che siamo persone un pò strane .. e forse ha ragione. Ma abbiamo una passione vera, e anche molto piacevole. E mettiamo impegno in quello che facciamo. Ci mettiamo in discussione, perchè non solo parliamo di cibo, ma mostriamo anche le nostre "creazioni". Nel bene e nel male, a volte belle, a volte un pò meno .. a volte buone .. a volte semplicemente commestibili. Però facciamo qualcosa che ci permette di crescere in modo costruttivo. Abbiamo qualcosa che ci impegna e che ci fa migliorare. Ci fa conoscere cose nuove e a volte addirittura cambiare idea. E se c'è una cosa che mi piace, è proprio cambiare la mia opinione !! Sentiti libero di dire sempre ciò che vuoi (almeno da me), a volte il mio ego mi chiude, ma i giudizi degli altri in fondo mi mettono in discussione !!! Auguroni ancora. Manu

    RispondiElimina
  12. Auguriiii, già passato un anno, sembra ieri che ho cominciato a frequentare il tuo blog.
    Carinissimo il piatto di taglatellone con la candela.
    Augurissimi ancora e continua su questa linea interessante!!!!!!!!!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Auguroni per questo primo compleanno che porta comunque a riflettere e tirare le somme su questo primo anno di sperimentazioni, assestamenti, conquiste, voglia di migliorare e di sperimentare ancora!!!
    Mi è piaciuta tutta la descrizione e condivido quello che dici da brava narcisista foodblogger con fidanzato paziente e sostenitrice del "Anche l'occhio vuole la sua parte"....
    Infine farei un atto di "correttezza"... facciamo nomi e cognomi.. mi auto-nomino come permalosa rispetto a certi commenti... non quelli semplici come dici tu del tipo io farei così o farei cosà, aggiungerei questo, toglierei quello ecc... ma, diciamocela tutta, a volte ci sono anche commenti antipatici (non i tuoi ovviamente!!!) in cui chi commenta fa il superiore (o lo sembra) dispensando consigli che sembrano disprezzare la propria opera (più o meno bella ma faticosamente partorita) su cui hai perso tante e tante ore....
    Che dire di più... mille ancora di queste ricette!!!

    RispondiElimina
  14. Chi è in grado di mettere una candelina nella pappardella merita grande rispetto!!! Un augurio speciale e grazie per tutte le ricette! Carla

    RispondiElimina
  15. Marcellagiorgio8 aprile 2010 22:15

    Auguri di buon comleannno a tuo blog!!
    Ed auguri a che a tutti noi che lo leggiamo!!!
    Auguri di che???
    Ma che vuoi, ci auguriamo che Anna Maria sopporti ancora e che ti lasci giocare ancora con noi in cucina!!!
    E per mooooooolto tempo ancora!!!

    RispondiElimina
  16. quoto e ri-quoto quanto hai detto e aggiungo i miei auguri e i più vivi complimenti per questo traguardo importante!!!Evvai con un altro anno di ricette favolose!!!

    RispondiElimina
  17. Corrado: auguri!!!!!
    e grazie per tenerci compagnia con le tue ricette e la tua simpatia!

    RispondiElimina
  18. Auguriiiiiiiiiiii pasticciatore folle

    RispondiElimina
  19. CIAO CORRADO, SCUSA IL RITARDO, MI ERO PERSA IL POST.... EHI GRAND UOMO! TANTI AUGURI!!!!! BUONISSIMO COMPLIBLOG :-)

    RispondiElimina
  20. Sono veramente fortunata, al primo passaggio trovo grandi festeggiamenti e un riassunto di tutte le puntate .... e le ricette precedenti!
    Comincio a sfogliare eh!!!


    Un caro saluto....Fabiana

    RispondiElimina
  21. AUGURISSIMI.......al blog di CORRADO

    complimenti per un'anno di costante , paziente ma proficuo lavoro bravo continua pure così che noi ti seguiremo .La candela tra le tagliatelle potrebbe aprire una nuova originale maniera di festeggiare compleanni .

    RispondiElimina
  22. @tutti: CHE ALTRO DIRVI, SE NON: GRAZIE :)

    RispondiElimina
  23. @Cassandrina: guardavo il tuo blog con Anna Maria (la moglie) e il commento unanime e' stato: MA SEI BRAVISSIMA ! ! !

    @tutti: dateci un'occhiata anche voi :)

    RispondiElimina
  24. Corrado, AUGURI AUGURI AUGURI !!!
    Condivido tutto ciò che hai espresso. Tu sai che ho letto quasi ogni giorno ed apprezzato le tue preparazioni ... Continua così!!!
    Un sincero augurio anche alla tua cara AnnaMaria !!!

    RispondiElimina
  25. Arrivo esima, come al solito, ma arrivo, grande e simpaticissimo Corrado, per farti gli auguri di altri cento di questi giorni, e di migliorare sempre, anche confrontandosi con altri esperti del settore che possono solo farti crescere e non provare invidia! Continua così, cercando di fare sempre del tuo meglio!
    Cecilia

    RispondiElimina
  26. Sono andata a vedere Cassandrina, mamma mia che maestria! Ma come fa? Bravissima, complimenti vivissimi!

    RispondiElimina
  27. Corrado, mi sono persa il tuo (vostro) primo anno!!! Perdono....
    Comunque ti faccio tantissimi auguri, continua ad essere consì appassionato entusiasta, è bello trovare persone come te!
    E spero che ci rivedremo presto!
    Che dire della "torta" alternativa? "beeeella ricettiiiiiina!" ahahahah!!!
    Complimenti e un bacione!
    Ah, domani inizia il mio giochino della cena, partecipi, spero?

    RispondiElimina