01/06/09

Aspic di zucchine senza pate'

Addio al ponte del 2 Giugno: piove e fa quasi freddo. E allora, vai di post!!!!

















Non un granche' come presentazione (leggerete nel seguito il perche'), ma la ricetta e' buona.

A seguito di uno scambio di commenti sulle zucchine, sulla maggiorana, e sulla "minestra dei becchi" (divertente, vedi QUI ), Evelyne ha lanciato una raccolta di ricette basate sulle zucchine.
Ho pensato e ripensato (mumble, mumble) e ho poi deciso di partecipare, con una ricetta che era da un po' che avevo in mente di fare e che prevedeva l'uso del pate' di fegato d'oca. Ma in dispensa niente pate', e di farselo nemmeno a pensarci, troppa fatica.
Ecco allora che al posto del pate' ho usato della crema di prosciutto cotto (quello, in frigo, c'era).
L'insieme e' da conservare in frigo e da servire affettato come antipasto.
Sul vassoio, con le fette adagiate su un letto di soncino o di rucola, si presenta molto bene, ma e' tutta scena: si realizza facilmente.

Ingredienti per OGNI zucchina
Una zucchina (lapalissiano...)
100 gr prosciutto cotto
25 gr. burro

Per ogni litro di aspic (misurare la capienza dello stampo!!)
1,2 litri di acqua
20 gr di agar-agar (kanten)

Preparazione
Tagliare un quarto del prosciutto a striscioline di 2-3 mm e tenerle da parte, vi servira' un coltello ben affilato. I rimanenti tre quarti vanno tritati finemente e messi in un frullatore con il burro, un pizzico di sale. Se piace aggiungere un cucchiaino o piu' di cognac. Frullare a oltranza, eventualmente aggiungendo un po' di acqua, fino a ottenere una crema. Se siete capaci di montare il burro a mano e ottenere la "vera" spuma di prosciutto, accomodatevi pure.
Bollire le zucchine intere, quindi tagliarle a meta' per il lungo e scavare un po' di polpa. Scavare cautamente, non come me che con un gesto brusco ho rovinato una mezza zucchina. Una volta eseguito lo scavo riempire con la crema di prosciutto, premendo poi con il cucchiaino, in modo da lasciare un incavo.
Sotto, le mezze zucchine con la crema di prosciutto un po' incavata. ..
















Quindi prendere le striscette di prosciutto e disporle per il lungo nell'incavo della crema, vedi sotto...















A questo punto mettere a bollire l'acqua e versarci l'agar-agar, mescolando. Far bollire 5-10 min sempre mescolando. Occhio che il birichino tentera' di traboccare, sorvegliatelo. Deve risultare una roba gelatinosa, ma fluida, che si possa ancora colare.
In uno stampo rettangolare colare, appunto, un cm di questa roba e schiaffare subito nel freezer, oppure nella zona piu' fredda del frigo. Dopo qualche minuto dovrebbe essere solidificata, controllate spesso.
Quando il fondo e' abbastanza duro da reggere il peso delle mezze zucchine, mettetecele, affiancate, ma non a contatto tra di loro. Quindi versare la rimanente roba gelatinosa ai lati delle zucchine (non sopra, rovinereste tutto il paziente lavoro di composizione) fino a coprire, e mettere in frigo in una zona di normale freddo.
L'unica avvertenza e' di non far passare troppo tempo da quando mettete in frigo la base di roba gelatinosa e quando verserete il resto a coprire tutto, perche' altrimenti la roba gelatinosa nella pentola sara' a sua volta solidificata e non la potrete versare.

Per sformare il panetto di gelatina contenente le zucchine dovrete mettere un minuto o due lo stampo in acqua bollente. Il tempo dipende se lo stampo e' metallico o no.

Affettare il panetto e presentare le fette su un letto di valeriana (soncino) o anche di rucola, spruzzando prima il letto di verdura con un po' di aceto balsamico. Nella foto niente letto di soncino/rucola (Domenica, e in casa niente soncino ne' rucola).

Non e' che l'insieme sia saporitissimo (non c'e' il pate'), ma fa molta scena. Fateci caso, quando portate il vassoio in tavola. E' fresco, molto adatto per i mesi caldi.




Come detto, questa ricetta partecipa alla raccolta di Evelyne "Tutto ruota intorno a una zucchina", vedi QUI







La prossima volta al posto dei filetti di prosciutto mettero' sopra la crema delle striscette di basilico, ancora piu' piacevole con il caldo dell'estate.

Alla prossima...

9 commenti:

  1. ma che bello!! e con il basilico il profumo ne guadagnerà! grazie.

    RispondiElimina
  2. p.s. duro lavoro in ufficio....

    RispondiElimina
  3. Evelyne: sono uno dei tanto bistrattati autonomi, che pero' hanno il vantaggio di gestirsi il tempo come credono.
    In ogni caso e' stato tutto un copia/incolla, avevo testo e foto gia' pronti sulla chiavetta USB.

    P.S. - Ma partecipando non si vince niente? :-)

    RispondiElimina
  4. il duro lavoro era riferito a me, che sono in ufficio ma 5 minuti dopo che avevi postato ero già qui a risponderti! :-$ è ponte... o no? :-)
    ... non sono mica sigrid io!! ci ho pensato e ti dirò che in futuro penserò ad attivarmi su questo fronte, per ora sono solo un blogghettino... per cui si partecipa per la gioia di partecipare e di costruire qualcosa insieme!

    RispondiElimina
  5. Ciao Corrado, sei diventato un grande chef!!!
    Che ricettina delicata...proprio adatta per il caldo. Ora penserò anch'io una bella ricettina per la raccolta di evelyne, se c'è un premio per le zucchine che io adoro, voglio vincerlo io......Scherzavo.
    Grazie dei consigli che mi hai dato, ho fatto come mi hai detto ma il cursore fa quello che vuole e le scritte vanno a fianco della foto.
    Ritenterò. A presto Vir

    RispondiElimina
  6. ciao corrado!
    ti ha preso il trip dell'artista oggi?
    ma che bravo stai diventando!
    continua così che sei forte!
    ciao
    babs

    RispondiElimina
  7. Bellissima idea, molto creativa! Bravo (comunque a me piace pure la presentazione :-)

    RispondiElimina
  8. Non è un gran che come presentazione?
    Corrado, su, ci prendi in giro!
    E' la presentazione più bella che abbia visto finora su questo blog... oltre che un'idea geniale, bravissimo.
    A prestissimo,
    m.

    RispondiElimina
  9. Davvero bella questa ricetta.
    Fresca ed adatta al caldo (passato ed in arrivo)
    ciao
    Stefania

    RispondiElimina