17/09/09

Bigoi a la Venexiana - Sacrilegio?




























Forse ho commesso un sacrilegio, ma avevo dei bigoli avanzati e del fegato che, passando vicino al frigo, sentivo bisbigliare: "e io?".
Detto fatto, approfittando che ero solo e che mi potevo cucinare quel che volevo, ho messo tutto insieme e ne e' venuto un primo spettacoloso: bigoli saltati nel fegato alla veneziana. Si, forse un po' sacrilego rispetto alla tradizione, ma come me li sono goduti!
Nella descrizione troverete una variante adatta a quelle persone che non gradiscono la cipolla: ce ne sono, per intolleranze o problemi di alito (della serie: un bravo cuoco le deve pensare tutte).

Ingredienti per 1 persona (io)
100 gr di bigoli, di quelli buoni
1 fettona di fegato di vitello
1 cipolla rossa, bella grande
olio evo
pezzetto di peperoncino
basilico

Preparazione
Tagliare il fegato a piccoli pezzi, diciamo sui 2 cm. Tagliare a grosse fette la cipolla e metterla in padella assieme a 3 cucchiai di olio evo e a mezzo peperoncino (a quello non rinuncio). Far appassire la cipolla senza farla imbiondire. A questo punto forse avrei dovuto sfumare mezzo bicchiere di vino bianco, ma non l'ho fatto. Magari la prossima volta.

NOTA per chi non ama la cipolla: prendere 3 cucchiai di fagioli cannellini lessati e ridurli in crema al minipimer, con aggiunta di sale e olio (poco). La crema deve risultare ben fuida. Mettere la crema in padella, dove l'olio deve essere gia' ben caldo e far andare un paio di minuti per portare in temperatura la crema. Niente vino. Incredibile, ma il risultato finale e' molto simile a quello ottenuto con la cipolla. Santi cannellini!! Questi segreti non sono tali in Toscana, e' giusto che anche altri li conoscano :-) FINE NOTA.

Aggiungere i pezzetti di fegato e farli cuocere per 1 minuto al massimo, mescolando bene. Salare.
Cuocere i bigoli, scolarli un po' umidi e saltarli in padella. Impiattare e aggiungere molto basilico spezzettato (si, basilico, tanto ormai sacrilegio per sacrilegio...).

Che bonta'... Li sto digerendo adesso, se mi guardo allo specchio vedo aleggiare un sorrisetto di soddisfazione, la stessa espressione soddisfatta del gatto che ha mangiato un passerotto.
Cosa volete, essendo ormai gia' destinato al terzo girone, tanto vale che ne approfitti adesso.

A presto :-)

.

22 commenti:

  1. sacrilego! :-) ma con gusto!
    ciao corrado!

    RispondiElimina
  2. Ciao Corrado : sai come si dice .. ognuno è re in casa propria. E quindi in ogni casa ci sono le proprie "leggi". Sapessi anche io quante ne faccio ... ma non sempre le dico ... Comunque i cannellini per sostituire la cipolla è veramente strano, ma mi incuriosce molto !!! Quanto ignoro ....

    RispondiElimina
  3. BABS... Gustosi erano gustosi... Certo ci sono quelli a cui non piace il fegato, ma non sono capace di fare un piatto alla veneziana senza fegato :-)

    FORCHETTINA... I cannellini vanno bene in occasioni come questa, ma non sempre e dappertutto. Pero' una volta ho fatto un post di risotto ai porri e cannellini, delicatissimo.

    RispondiElimina
  4. Se proprio devo dirla tutta, la morte sua, dei bigoli intendo, saria bigoi co'a sardea o mejo 'ncora bigoi in salsa.

    Comunque... te la perdono perchè adoro i bigoli ed ancor di più il fegato alla venexiana (o alla vicentina), ed al posto tuo avrei fatto lo stesso ;)

    Aspettati comunque un post di ripicca quanto prima ;)

    Alberto

    RispondiElimina
  5. a volte da tanti stravolgimenti nascono grandi nuove idee...anche questo è un modo per stravolgere le regole... :)

    RispondiElimina
  6. ALBERTONE.... ma io volevo fare qualcosa di innovativo :-)

    Aspetto la ripicca :-))))

    Cosa? Bistecca di chianina mantecata alla vicentina? Schiacciata con l'uva e bruscandoli? Panzanella condita co' l'arna? Oca in zimino? Zuccotto alla putana?

    Dai Albertone, sorprendici :-))))

    RispondiElimina
  7. Ciao Corrado, complimenti per questi bigoi sono certamente ottimi. Sono veneziana molto attaccata alle tradizioni, ma gradisco anche le innovazioni e gli esperimenti.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  8. sacrilegio? per me è un'ideona invece! bravò :D

    RispondiElimina
  9. E ci hai proprio ragione!!! anche io faccio parte di quel girone dei golosi........ ma come si fa a resistere...... con tutti queti piatti che dicono mangiami mangiami!!!!!!!!!!!!
    Buon W.E.

    RispondiElimina
  10. Niente di così strano, prometto. Anzi, solo qualcosa si tradizionale e semplicissimo, proprio come nelle tue ricette che trovo fantastiche nella loro semplicità.

    Ho bisogno di qualche giorno ancora per riprendermi da questi acciacchi stagionali ... cofff coffff..
    eh... la vecchiaia.... :))))))

    Alberto

    RispondiElimina
  11. iomilanese-laura18 settembre 2009 19:38

    ma dài corrado!!!!!!!! metà venexiana, approvo questo tuo total food. Ma i giovinotti sono per la sintesi come dimostri tu, le pulzelle per l'analisi e quindi unica mia perplessità è il basilico che adoro quasi ovunque, quasi anche nel caffè, ma qui lo sostituirei con salvia. ciao, viva i tete-à-tete! ( non trovo la e con il circonflesso in questo coso)

    RispondiElimina
  12. caro T, sarà la milanesità imbastardita di -lontana-venezianitudine come quella di Laura, ma non posso che concordare con lei...compreso il fatto che tete-à-tete (ma davvero dove cavolo si schiscia per l'accento circonflesso?)is meglio che one...insomma tutto ok; ma il basilico...??? cmq quando sei solo se hai bisogno di cavie, fischia!!!!

    RispondiElimina
  13. A nando....rende ma non c'entra..! come il peperoncino con il fegato e la cipolla (questo sì è VE )ma il peperoncino....sull'adriatico, oltre Ancona...a scendere ! Bigoli con le luganighe sì , ma senza fegato ! A proposito di fegato ma non eri tu, quello con il fegato poco propenso a digerire mattoni ? San Bernardo n'altra battutaccia : la Giulia non parlava di Mercatale come località , bensì come 'FIERA'.....

    RispondiElimina
  14. POsto che a me i sacrilegi (e di conseguenza i sacrileghi) stanno simpatici e che il tuo piatto (racconto in solitario compreso) lo trovo simpaticamente perfetto, ho un solo problema: l'unica cosa che proprio non mi va giù è il fegato! Per cui non assaggerò... ma questo non mi ha impedito di leggerti. A presto

    RispondiElimina
  15. Ciao Corrado, volevo ringraziarti per l'invito al fettunta party al quale parteciperei volentierissimo....ma sono di turno a lavoro cavoliii!!! Alla prossima ok? un bacio!

    RispondiElimina
  16. la cucina degli avanzi p un arte..mi pare che tu la conosca benissimo!!

    RispondiElimina
  17. Anch'io non avrei usato basilico ma salvia (come già detto da Laura) ...ma poi come si dice a Venezia "gusti xe gusti"...
    Il fegato lo uso anch'io nei primi a volte, mai provato con il fegato alla venexiana home-made (come ricetta di mamma comanda)..ma proverò eh...non pensare di cavartela così...ah oggi tagliatelle nere anche con i fegati dei moscadini...mah...

    RispondiElimina
  18. hai fatto una sintesi della cucina veneziana, si cosi si può dire, ciao

    RispondiElimina
  19. A TUTTI....
    Grazie di apprezzamenti e puntualizzazioni. Per questo piatto ho approfittare della liberta' in cucina. Non che la moglie proibisca qualcosa, ma e' un continuo "perche' non fai cosi'? perche' non fai cosa'? perche' non ci metti qualcosa di colorato?".
    Dovrei chiudermi a chiave in cucina, ma vorrebbe dire litigare, quindi rispondo di no, e tento di spiegare... La sua reazione tipica allora e' "ora non ti mettere a fare la diva" :-)
    Ecco quindi che sono partito a sperimentare. Per gli aromi: se il peperoncino e' poco, esalta solo i sapori gia' presenti. Il peperoncino non e' peccato.
    Per il basilico: se avessi usato salvia, o anche rosmarino, avrei dovuto aggiungerli in cottura o a fine cottura: avete mai provato a masticare le foglie di salvia crude? O gli aghi di rosmarino?
    Ho usato il basilico, a cottura finita, perche' e tenero e perche', soprattutto, il suo aroma contrasta il dolciatro di cipolla e fegato.
    Tutto qui, ma il risultato COMPLESSIVO e' stato ottimo.
    Vi consiglio di provare, magari assaggiando cambiate idea :-)

    RispondiElimina
  20. ALEX... Fegati dei moscardini? Questa si che e' cucina innovativa. Riferisci dettagliatamente i risultati, please...
    A proposito di fegato nei primi: la prossima occasione per me sara' risotto con fegatini (fegato? fegatini, fegatelli? Indecisione...) e cacao amaro.

    RispondiElimina
  21. Ciao!! Dopo più di un mese, la raccolta di ricette di peperoni a cui hai partecipato è finalmente online qui: http://www.exeigousto.net/2009/09/21/raccolta-peperoni/...scusa il ritardo:(
    A presto!

    RispondiElimina
  22. A me la cipolla piace eccome, è col fegato che ho qualche problema... mi perdoni se passo alla prossima??
    A presto!
    m.

    RispondiElimina