28/06/10

Linguine, per la festa del Cavolo




















Un altro contest della Sigrid? E allora un'altra ricetta da aggiungere alla lista dei partecipanti, la mia reinterpretazione della sua "Linguine con asparagi e gamberi marinati all'arancia", pag. 136.
Sigrid ha chiesto, cito: "rifatela tale quale o capovolgetela come più vi pare".
Bene, io ho preso lo spunto dalle linguine di Sigrid e ho fatto "Fettucce saltate con gamberi all'olio al limone". Fettucce e non linguine, perche' ho in casa delle splendide fettucce di Gragnano, belle cicciotte. Limone, perche' adesso -fine Giugno- non ho trovato delle arance che mi piacessero, ma solo delle povere emigranti (dal Chile). Ho usato l'olio al limone (una mano santa) che io e Anna Maria autoproduciamo e del quale in casa nostra non manca mai una bottiglietta (a chi interessasse puo' trovare QUI la nostra ricetta per l'autoproduzione).
Ho fatto anche qualche cambiamento nella preparazione (beh, piu' d'uno), ma ho mantenuto il salto nell'emulsione acqua-olio (Salvatore Tassa docet). E adesso vado a pubblicare....
Nota per la "commissione giudicante": quello che mi freghera' sara' la fotografia.... anche perche' il buon sapore e i profumi andrebbero giudicati in punta di forchetta :))

Ingredienti per 2 persone
200 gr di fettucce fatte a Gragnano
12 gamberoni freschi
Olio al limone
Peperoncino rosso
Prezzemolo

Preparazione
Ci si mette piu' a descrivere la ricetta che a farla. Tritare il prezzemolo. Sgusciare e pulire i gamberoni (cosa che odio) e scottarli a vapore. Quindi saltarli un minuto per lato in poco olio al limone, per aggiungere profumo e croccantezza. Toglierli dalla padella e salarli.
Far cuocere le fettucce al dente. Mentre finiscono di cuocere preparare sul fuoco un'abbondante emulsione di acqua e olio al limone (sbattere forte), con aggiunta di peperoncino. Come dico sempre: voi conoscete il vostro peperoncino, quello che vogliamo ottenere e' un sentore di piccantezza, non vogliamo lasciare i commensali con gli occhi spalancati e la bocca aperta, in cerca d'aria :))
Saltare le fettucce nell'emulsione, dopo un po' aggiungere i gamberoni e il prezzemolo e continuare il salto. Impiattare con fettine di limone a guarnire. Forse avrei dovuto aggiungere al piatto delle foglie di basilico: magari la prossima volta..




















All'assaggio l'aroma del limone si fonde in modo armonioso al sapore del mare dei gamberoni, un po' croccanti. Il prezzemolo aggiunge una nota di freschezza. Alla fine in bocca restano gli aromi di mare e di limone, e un'ombra di piccante.
Veloce da fare e molto saporito.

Provate :)

.

4 commenti:

  1. hai fatto bene! perchè io le linguine le odio come formato di pasta:DDDD
    mercoledì arrivo anche io:D

    RispondiElimina
  2. DELIZIOSE.....bravo......complimenti anche all'assaggiatrice ufficiale anche se critica di parte ,i suoi commenti sono basilari

    RispondiElimina
  3. Marcellagiorgio28 giugno 2010 23:52

    Uhmmmm!!
    Ne mangerei un piatto anche a quest'ora!!!
    Mammamia!!
    Sento anche il profumo!!!
    Nono Corrado, niente basilico, il prezzemolo è perfetto..forse forse del timo limoncello..

    RispondiElimina