14/06/10

Risottino curcuma e timo, profumato al limone






















Certo, che e' caldo. Certo, che non si sta volentieri ai fornelli. Ma se aveste ospiti imprevisti e se in un quarto d'ora poteste presentare un piccolo capolavoro, allora non lo fareste? Ai complimenti che vi arrivano rispondereste "Oh, una cosetta da niente....". Tie'!!.
E' un risotto che si fa con poco, anzi con pochissimo. Se avete un po' di curcuma (Euro 2,54 da NaturaSi) e un vasetto di timo fresco (Euro 0,99 al supermercato), allora siete a posto.
E il profumo di limone? Per quello ci vuole dell'olio al limone, magari autoprodotto. Averlo in casa e' un must, un obbligo. Indispensabile!!!
Questo risotto lascia in bocca, e nella memoria, profumi e aromi come non li avete mai provati. Per me e Anna Maria e' stato cosi'. Una delizia golosa.


Olio al limone

Si puo' comprare o autoprodurlo. Per l'autoproduzione usare un olio evo di sapore delicato e dei limoni non trattati. Per 300 ml di olio servono due limoni. Grattare la sola parte gialla della buccia, finissimamente, e aggiungerla all'olio. Travasare in vetro e lasciare insaporire al buio per una settimana, agitando ogni paio di giorni. Passata la settimana filtrare l'olio e conservare in vetro. Il sapore finale dipendera' dalla qualita' dei limoni usati. Se al termine della settimana all'assaggio il sapore di limone non e' marcato, allora lasciare insaporire per qualche altro giorno.


Risotto

Ingredienti per 2 persone
180-190 gr riso NON Carnaroli, poi spiego perche'
1 cipolla bianca matura (non verdastra)
Mezzo bicchiere di vino bianco, no Tavernello
Un cucchiaino di Curcuma
Un pugnello di foglioline di timo fresco
6-7 cucchiai di olio al limone
Brodo di verdura

Procedimento
Scegliere un riso che rilasci un po' di amido in cottura. Questo perche' non mantecheremo il riso ne' con burro ne' con formaggio, ma vogliamo comunque un risotto fluente e cremoso. In questo risotto burro e formaggio sarebbero un di piu' e rovinerebbero gli equilibri tra aromi. Il riso Carnaroli -che in cottura rilascia pochissimo amido- va bene per i risotti mantecati, ma NON va bene per questi tipi di risotto. Se, cari nordisti, vi sembrasse un'eresia, allora e' giunta l'ora di provare questo metodo di cottura, adatto a ricette particolari.
Fare un trito finissimo con la cipolla bianca e metterlo in una casseruola insieme all'olio al limone. Far soffriggere finche' la cipolla non e' trasparente. Se e' colorita buttate via tutto e ricominciate. Aggiungere il vino bianco e far evaporare. Aggiungere un paio di cucchiai di brodo vegetale e far evaporare. Sentirete il profumo: un soffritto agrumato.....
Gettare il riso e farlo tostare. Aggiungere il brodo vegetale e portare a cottura mescolando molto spesso, per aiutare il rilascio dell'amido. Dopo meta' cottura aggiungere meta' delle foglioline di timo fresco e la curcuma. Mescolare. Dopo un minuto o due assaggiare e regolare di sale.
Mentre siete li' che mescolate sarete avvolti da una nuvola di profumi, e sentirete dire dalla stanza accanto "Che profumino, ma cosa stai facendo?".
Quando il riso e' cotto (tenetelo un po' fluido) fateci sopra un giro di olio al limone per agrumare ulteriormente.
Impiattare e cospargere sopra ai piatti il timo fresco rimasto. Guarnire con uno spicchio di limone.
Servire e godersi le reazioni. Se qualcuno resta bloccato, in estasi, uno schiaffetto risolvera'la situazione :)























Viene voglia di infilarci la forchetta, vero?

All'assaggio i sapori del riso e dei tre aromi: limone, timo e curcuma si fondono in un insieme armonioso, mai provato, una vera delizia. Questo risotto e' anche quasi-zero-grassi.
Fateci caso: dopo i primi complimenti a tavola ci sara' un gran silenzio: sono tutti occupati a gustare. Un altro successo!!
Se per avere queste soddisfazioni bisogna stare un quarto d'ora ai fornelli, allora perche' no?

A parte tutto e' veramente squisito, ve lo consiglio.

.

15 commenti:

  1. Accendere il portatile in un piccolo momento di pausa e scoprire un'interessante novità....molto stimolante, vale certamente la prova!!
    Tra una settimana ti saprò dire come sarà stata per me quest'esperienza gastro-sensoriale, la tua descrizione è così coinvolgente da far pensare ad imperdibili momenti di piacere!!


    ciao....Fabi

    RispondiElimina
  2. ciao corrado,
    la curcuma personalmente la trovo una spezia indicatissima per moltissimi abbinamenti, fra l'altro lascia questo colore invitante.... la tua idea è da sperimentare!
    buona settimana :-)

    RispondiElimina
  3. ...volevo preparare un risotto ieri sera..niente...troppo caldo (la mia cucina é una fornace in questi giorni)...il tuo é davvero invitante, specie per i profumi che emana....

    RispondiElimina
  4. Ciao Corrado...mi sono imbattuta nel tuo blog per caso....interessanti le tue ricette....il tuo risotto lo proverò al più presto, idem per l'olio al limone.....buon inizio settimana!!!!!

    RispondiElimina
  5. Di questa ricetta, caro Corrado, mi piacciono suprattuto i no!!!! E l'abbinamento "fresco" perfetto per l'estate che avanza.

    RispondiElimina
  6. Corrado le tue ricette sono incredibilmente semplici ma che mandano in estasi da co tanta affinità che riesci a creare tra gli ingredienti!!!!!!!!
    Fantastico e tanti saluti anche ad Anna ciao!!!!!

    RispondiElimina
  7. @TUTTI: occhio che senza olio al limone viene un risotto "normale" ! ! !

    @Fabiana: MOOOLTO interessanti le tue presentazioni, complimenti.
    PS - Pero' almeno quano tu alzi gli occhi dal lavoro vedi un panorama marino stupendo :)

    @Babs; son qui che aspeeto la tua prossima :)

    @Giovanna: bella la tua crostata ricotta e prosciutto!

    @Alex: vuoi dire che per tutta l'estate fate cene fredde? :))))))

    @lacquadorosa: I "no" qualche volta sono necessari :)
    Bella la tua 4/4 "accoltellata" alle ciliege

    @Stefi: grazie, fare esperimenti e' la mia passione. A volte (ma mica sempre) funzionano...

    RispondiElimina
  8. Goduriosissimo! Bella l'idea dell'olio aromatizzato al limone. Te la copio!!

    RispondiElimina
  9. allora corro a produrre l'olio casalingo! devo provare questa meraviglia...Ciao!

    RispondiElimina
  10. Marcellagiorgio14 giugno 2010 22:53

    Corrado bell'idea hai avuto, timo limone e curcuma!
    Poi con tutti i poteri antiossidanti ed anticancerogeni della curcuma non invecchieremo mangiando il tuo risotto.
    Sei sempre divertente oltre che bravo.

    RispondiElimina
  11. Qualche settimana fa ho comprato una bella piantina di timo però l'olio al limone non ce l'ho, mi tocca farlo!

    RispondiElimina
  12. Corrado grazie per averci ricordato l'olio al limone lo farò senzaltro e poi proverò questo invitante risottino anche se mi mancherà una cosa importantissima ....una carissima persona (vedi Anna Maria )che dall'altra stanza mi dica ....che profumino ..cosa stai cucinando di buono ?

    RispondiElimina
  13. Mi piace mi piace sia riso speziata sia l'idea dell'olio al limone che vogli oproprio provare! Buona giornata

    RispondiElimina
  14. L'olio al limone ce l'ho, la curcuma non manca mai e il timo è in giardino.. mi sa che lo provo, nonostante il cado. Grazie per l'idea :)

    RispondiElimina
  15. semplicemente meraviglioso! l'ho provato ieri sera, lo consiglio.

    Grazie.

    Anna

    RispondiElimina