28/03/10

Migliorare la colomba Loison? Si puo', ma non si dovrebbe





















Per il contest indetto da Babs, Genny e Dario Loison si chiede di accompagnare la colomba Loison con "un'idea in più, un ingrediente particolare che vorreste aggiungere, un'abbinamento, anche strano, purchè "commestibile".
Ora, perche' accompagnare la colomba Loison con qualche altra cosa, se non per migliorarla? Ma questo non significherebbe -invece- modificarne il sapore, stravolgerlo? Per questo motivo sulle prime non volevo nemmeno partecipare. Se la colomba Loison e' buona di suo (e lo e') perche' cambiarla?
Ma dopo un po' la mia creativita' e' stata stuzzicata (l'ho presa come una sfida!) e ho cominciato a chiedermi: cosa potrei inventare, senza rovinare le caratteristiche della colomba?
Oddio, se proprio la si volesse migliorare il modesto parere di un buongustaio quale io sono e' che si potrebbe smorzare la troppa zuccherosita'. Lo zucchero di copertura e' decisamente troppo e in bocca va ad anestetizzare, e nasconde, il buon sapore dell'impasto.
Eccomi partito: aggiungere qualcosa di fresco che assorbisse il troppo zucchero e qualcos'altro che lo contrastasse blandamente. Il risultato e' stato una crema calda di pere spolverata con zenzero e cannella.
Dopo un paio di prove e di assaggi di cavie, familiari e non, ho trovato il giusto equilibrio. I giurati dicano quel che vogliono, questa preparazione e' entrata di diritto tra i miei cavalli di battaglia.

Ricetta:

Ingredienti per 4 persone
2 pere abate belle sode
4 cucchiaini di cannella in polvere
2 cucchiaini di zenzero in polvere
il succo di 1 limone

Preparazione
Sbucciare le pere accuratamente e metterle in una casseruola col succo di limone. Coprirle a filo di acqua. Accendere un fuoco medio e attendere la bollitura. Mentre si attende porzionare la colomba in fette alte un paio di cm, non di piu'.
Appena il bollore e' ben avviato scolare le pere accuratamente, metterle nel bicchiere del minipimer e frullarle a oltranza. Versare la crema calda su ogni fetta di colomba e cospargere con due parti di cannella in polvere e una di zenzero. Servire immediatamente.
In alternativa versare la crema calda in coppette individuali dove i commensali potranno intingere pezzi di colomba e portarli alla bocca con le mani (non molto fine, ma piu' godurioso).






















All'assaggio i sapori della colomba non sono sopraffatti dalla pera (e' pur sempre frutta fresca), mentre il sapore di cannella esalta l'insieme, e lo zenzero contrasta blandamente l'eccesso di zucchero. Molto appetitoso, anche un'amica in visita condominiale ha apprezzato (mmmm... quasi mugolando) e se ne e' andata con un piattino per farlo assaggiare in famiglia. Son soddisfazioni...

Con questa ricetta partecipo, vada come vada, al contest "Chi accompagna la colomba?" nella categoria "La piu' originale".

















Sito del produttore Dario Loison:

http://www.loison.com/index.php?lang=it



A presto :-)

.

12 commenti:

  1. QUASI NON CI POTEVO CREDERE..... corrado, questa volta mi hai lasciato di sasso. bravo! inserisco immediatamente il tuo link al contest! in bocca al lupo :-)

    RispondiElimina
  2. Un'ottimo arricchimento per questa colomba! l'hai guarnita senza alterala ma certamene migliorarla.
    baci baci

    RispondiElimina
  3. è un vero onore...:D ... e non sei un criticone su...insomma...non troppo..insomma...a volte...va beh...sei un simpatico criticone!:D(però davvero a me fa piacere...in fin dei conti ognino ha il suo gusto ed è bello confrontarsi no?..certo..non cucinerò mai qualcosa per te:DDDD)

    RispondiElimina
  4. Bravo corrado è una ricetta molto invitante e per niente scontata

    RispondiElimina
  5. bravissimo!!
    io mi segno la ricettina, che la cremina mi è piaciuta proprio!

    RispondiElimina
  6. ho capito che nel tuo condominio quando sentono dei profumini da casa tua si inventano qualsiasi cosa per poter capitare da te "per caso" e assaggiare!!!
    Bravissimo Corrado, ricetta raffinata e originale, non saprei scegliere. Il puccio godurioso è fantastico!
    Francesca

    RispondiElimina
  7. @Acquolina: ciao Francesca, per essere onesti devo dire che devo sempre insistere per far assaggiare le mie creazioni. Ma non piu' di tanto....

    @TUTTI: grazie degli apprezzamenti, la crema calda e' davvero venuta bene. Ma quante prove per ottenere una cosa semplice. La semplicita' e' difficile da ottenere.

    RispondiElimina
  8. Corrado, mi sembra una crema veramente speciale, come hai detto tu "originale".
    Visto che l'hai sperimentata, ora vado sul sicuro!!!

    RispondiElimina
  9. Buona analisi che ti ha portato a sperimentare questa salsina niente male..per me andrà cmq bene!!

    RispondiElimina
  10. iomilanese-laura31 marzo 2010 00:02

    ciao Corrado, ogni tanto le tue parole mi fanno saltare sulla sedia! Anche tu trovi "troppo" dolce qualche dolce, io quasi sempre...Beh adesso la mia cena-a-casa-di-Corrado-e-Annamaria è completa. Gran finale con la tua crema di pere e limone magari in una coppa con biscottini a parte. Le verrine o bicchierini ormai mi provocano l'orticaria!

    RispondiElimina
  11. è un ottima variante, anzi valorizza al meglio la colomba

    RispondiElimina