16/02/10

Torta sfogliata alle mele caramellate e burro salato



















Ormai lo sanno anche i sassi: io sono negato per i dolci e pertanto pubblico volentieri le ricette proposte da amiche mie.
Da quando ho cominciato a pubblicare queste ricette mi e' stato anche detto: "finalmente questo blog inizia a prendere la giusta piega..." :-) Avevano ragione......

Oggi una vera delizia, proposta da Marcella, che per il suo sconfinato sapere in cucina e dintorni e' stata soprannominata "Marcellapedia". Chiunque ha assaggiato questa torta ha detto MMMM, BUONAAA!!
Marcella dice che ha preso ispirazione da una ricetta francese, ma Marcella e' sempre troppo modesta!!
Lascio la parola a Marcella.....

Preparazione 25 minuti, cottura 1 ora e 10 minuti

Ingredienti:
Un rotolo di pasta sfoglia
5 belle mele Royal gala o Golden
100 gr di burro fresco salato Lur...
100 gr di zucchero velo

Preparazione
Accendere il forno a 180 gradi, va bene anche ventilato.
Stendere la pasta sfoglia in una teglia rotonda rivestita di carta forno.
Per questa torta non occorrono i bordi rialzati perciò le teglie rotonde, larghe e piatte da pizza sono delle dimensioni giuste per contenere perfettamente spianata tutta la pasta sfoglia di un rotolo standard.
Bucherellare la pasta ed infornare per 10/15 minuti circa appiattendo la sfoglia 1 o 2 volte durante la cottura per non farla gonfiare.
In pratica deve solo cuocere fino a dorare leggermente senza gonfiarsi.
Nel frattempo sbucciare le mele, togliere il torsolo con lo scavino, tagliarle prima in due poi in quattro spicchi, ed affettare gli spicchi sottilmente.
Il burro salato si trova al supermercato, e' di produzione danese e il nome comincia per Lur....
Far sciogliere il burro a fuoco basso oppure al microonde, ma senza farlo bollire.
Disporre le fettine di mela sopra la sfoglia accavallandole leggermente, spennellarle con parte del burro fuso e spolverizzarle con un paio di cucchiai di zucchero dopodiché infornare e far cuocere per circa 10 minuti.
Togliere la torta dal forno e spennellarla nuovamente di burro, cospargerla ancora con altro zucchero e rimetterla in forno per altri 10 minuti.
Ripetere ancora 2 o 3 volte la copertura di burro e zucchero finché le mele sono diventati fondenti e la superficie della torta non risulta lucida e caramellata.
Occorrerà circa un’ora e 10 minuti.
Se il bordo dovesse colorirsi troppo coprirlo con della carta alluminio prima che bruci.
Togliere dal forno, lasciar intiepidire e servire accompagnata da gelato alla vaniglia oppure da una crema inglese, ma è ottima anche fredda e senza nessun accompagnamento.




















Nota di Corrado (non ho resistito a commentare): questa torta e' favolosa, non e' dolce da stuccare e non e' salata. Si scioglie in bocca, e' una vera delizia, specie per quelli che come me non amano i dolci troppo dolci.
Essenziali sono le tante spalmature in cottura, ma, credetemi, ne vale la pena!!!!
Provatela, farete un figurone con le amiche criticone: Tie' !!!!

.

25 commenti:

  1. io adoro le torte che sono un po' salatine...quella al caramello salato di kayser per esempio mi è piaciuta un sacco in francia! Quindi dico che...lascia spazio alle tue amiche:DDDDD:PPPPPP
    Poi per una passione tutta mia la servirei tiepidina con il gelato...ma si è capito che sono zucchero dipendente no?

    RispondiElimina
  2. Una sfogliata da urlo !!! Brava Marcella. Col burro salato non l'ho mai fatta.
    Corrado, certe amiche bisogna tenersele care !!!

    RispondiElimina
  3. Il lavoro dello "spennellio" richiede cura e dedizione, ma credo che all'assaggio una persona è completamente ripagata !! Ed io che pnsavo alla classica tatin ... questa torta inverte e sovverte tutto !! Mi piace ovviamente un sacco !!!! Manu

    RispondiElimina
  4. Deve essere buonissima, adoro i dolci con le mele, annoto la ricetta, complimenti alla tua amica. Buona giornata saluti Manu.

    RispondiElimina
  5. i dolci con le mele sono i miei preferiti, ti è venuta benissimo

    RispondiElimina
  6. Essere negati così per i dolci è una bella fortuna direi ;) I dolci con le mele sono i miei preferiti e questa crostata ha l'aria di essere davvero molto molto buona.
    Ciao Corrado, piacere di conoscerti ^_^ Sai che ti chiami come il mio babbo! Sei sempre di corsa anche tu come lui?
    A presto
    Fede
    http://notedicioccolato.blogspot.com

    RispondiElimina
  7. La verità è che resistere ai dolci è difficile, specie se si tratta di torte di mele!

    RispondiElimina
  8. Questa torta assomiglia molto alla Tarte Tatin che per altro è una torta deliziosa!!!!!!
    Complimenti a presto!!!

    RispondiElimina
  9. Però li mangi volentieri questi dolci, eh? ;-D
    Molto bella questa torta e sicuramente buona! Ciao!
    Francesca

    RispondiElimina
  10. @TUTTI: il merito e' solo di Marcella, io sono l'indegno pubblicatore. SI, questi tipi di dolci, nei quali si sente sia il dolce che il salato, li mangio :-) E li rimangio, anche!!
    E' stata fotografata dall'alto, si potrebbe pensare a una delle solite torte, invece e' una vera rivoluzione, almeno per me.
    Vista dal vero si capisce che non e' una tatin, assomiglia di piu' a un frisbee, o a una pizza sottile. E' alta solo pochi millimetri, il fondo di sfoglia piu' lo spessore delle fettine di mela. Ma quanto e' buona, si scioglie in bocca!!!!

    @Federica: benvenuta!! Ho guardato il tuo blog, mi piace :-) E, si, vado sempre un po' di fretta....

    RispondiElimina
  11. Salve Corrado, non ti conosco ma condivido pienamente il soprannome dato alla Marcella, mia cara amica e compagna di stanza in Ufficio. I suoi consigli sono sempre ottimi, come le ricette che prepara con passione. Svariate volte ho avuto il piacere di assaggiarle e devo dire che sono veramente buone e curate nei minimi particolari. Non mi rimane che andare in cucina e provare anche questa torta meravigliosa. A Marcella mando un forte abbraccio e a domani mattina. BRAVISSIMA!!! Ciao a tutti.

    Maria Grazia

    RispondiElimina
  12. Non ho mai provato il burro salato nei dolci. Sarà ora di rischiare? Lo vedo proposto in molte ricette, ma ho sempre avuto pauara di provare.

    RispondiElimina
  13. SOLEMA: in questa torta l'effetto era FA-VO-LO-SO !!!!

    RispondiElimina
  14. ottima torta brava Marcella e bravo Anche Corrado ospite perfetto

    RispondiElimina
  15. scusate ma il mio commento è venuto anonimo io sono .....Letizia

    RispondiElimina
  16. Marcellagiorgio17 febbraio 2010 22:53

    Che vi devo dire.. grazie grazie grazie a tutti per i commenti che avete lasciato ed un mega grazie a Corrado per l'ospitalità e l'opportunità di far crescere un po' il mio ego! :-))

    RispondiElimina
  17. C'ho l'acquolina solo a vedere la foto, al ricordo di quella mangiata a casa di Cecilia.....buona!!!

    RispondiElimina
  18. marcella anch'io ricordo ancora quella che ho mangiato un mesetto fa...così delicata!

    RispondiElimina
  19. Girl power, Corrado!!! Vedrai che prima o poi le tue donne ti sbattono fuori di casa...ha ha ha ha!!!

    RispondiElimina
  20. ai dolci nn so resistere e questa torta è da mangiare tutta!!buonissima davvero,baci imma

    RispondiElimina
  21. dopo tanta pubblicità, eccomi giunta a rimirar la bella torta!!! Mele e burro salato è tra i miei abbinamenti preferiti. Hai colto nel segno!!

    RispondiElimina
  22. mai usato il burro salato ma questa torta è da provare! ciao Ely

    RispondiElimina
  23. Davvero particolare. Non ho mai assaggiato il burro salato, e con questa tua (vostra) proposta mi hai incuriosito.
    Grazie Corrado e complimenti a Marcella

    RispondiElimina
  24. il rospo del pantano19 febbraio 2010 00:50

    Se è tanto buona....quanto bella....va assolutamente provata. Occorre trovare chi te la prepara.....

    RispondiElimina
  25. molto interessante la preparazione, brava marcella e bravo tu a proporla

    RispondiElimina